Baggio in PerĂ¹
ambasciatore Fao

Grandi accoglienze per il “divin codino” che promuove una campagna umanitaria contro la fame nei villaggi più poveri del Paese andino

ROMA, 14 maggio – Grandi accoglienze in Perù per Roberto Baggio. Il popolare ex calciatore della Nazionale italiana sta visitando il Paese andino per promuovere una campagna contro la fame patrocinata dalla FAO, “El futbol profesional contra el hambre”. In Perù, la FAO ha ricevuto dall'Ufficio per gli Aiuti Umanitari della Unione Europea, l’ECHO, i finanziamenti per delle operazioni umanitarie e sono stati attivati cinque progetti fornendo aiuto a oltre 20 migliaia di famiglie residenti nelle zone del paese a maggior rischio di calamità. I progetti hanno aiutato queste famiglie a ripristinare i loro mezzi di sussistenza e ad affrontare prontamente le situazioni di emergenza. Quando si verifica una calamità, ECHO lavora insieme alla FAO per aiutare le comunità colpite a ripristinare l'attività agricola, in modo da poter tornare a produrre il cibo per il proprio sostentamento. ECHO e FAO distribuiscono sementi, attrezzature e fertilizzanti; insegnano ai contadini più poveri le tecniche per coltivare maggiori quantità di cibo sano e nutriente; ricostruiscono le infrastrutture agricole e i collegamenti stradali ai mercati.
 
AMBASCIATORE FAO DAL 2002 - Roberto Baggio, 44 anni, è ambasciatore della FAO dal 2002 e sta visitando alcuni i villaggi della provincia di Calca, non lontano dalla città di Cuzco. Intervistato da diversi canali televisivi e giornali, Baggio ha anche elogiato Vargas della Fiorentina.

Biagio Angrisani
Scrivi un commento
Per poter inserire un commento/articolo devi eseguire il login


 


 
Se non sei ancora registrato clicca quì: REGISTRATI
 
in edicola
Vai alla prima pagina

Adv