Roma 2020, Petrucci:
«Una squadra vincente»

Il presidente del comitato promotore, Pescante: «Solo uniti riusciremo a portare a casa il successo»

ROMA, 23 febbraio - Il comitato promotore di Roma 2020 annovera un parterre di nomi eccellenti a formare il comitato d'onore: Luigi Abete, Nerio Alessandri, Azzurra Caltagirone, Luca Cordero di Montezemolo, Aurelio de Laurentiis, John Elkann, Cesare Geronzi, Andrea Guerra, Giovanni Malagò, Emma Marcegaglia, Mario Moretti Polegato, Giuseppe Recchi e Aurelio Regina. Nell'organigramma del comitato promotore il comitato d'onore ovviamente si affianca al comitato esecutivo, presieduto da Mario Pescante (vicepresidenti il sindaco di Roma Gianni Alemanmno e il presidente del Coni Gianni Petrucci in attesa di una terza nomina indicata dall'opposizione, presidente onorario Gianni Letta). Membri di diritto del comitato esecutivo sono i presidenti di Regione Lazio (Renata Polverini e Provincia di Roma (Nicoila Zingaretti), il segretario generale del Coni (Raffaele Pagnozzi) e il presidente del Comitato italiano paralimpico (Luca Pancalli), i membri effettivi e onorari italiani del Cio (Franco Carraro, Ottavio Cinquanta, Francesco Ricci Bitti e Manuela Di Centa). Direttore generale, è Ernesto Albanese. Poi ci sarà un comitato di compatibilità e programmazione economica con un presidente, l'economista Marco Fortis, e un coordinatore, Franco Carraro.

PESCANTE: «PER VINCERE SERVE UNITA'» - «Proviamo a farcela. Nei momenti difficili il nostro paese riesce a compiere delle imprese. Uno dei requisiti fondamentali per vincere è l'unità, senza, sarà difficile andare fino in fondo». Così il presidente del comitato promotore di Roma 2020, Mario Pescante, nel corso del suo intervento agli Stati Generali della città di Roma. «Nel 2004 con Ranucci presidente andò male - ha aggiunto - ora è l'occasione per una rivincita». «C'è un insieme di componenti che daranno un contributo determinante - ha continuato Pescante -. Dal sindaco Alemanno, al presidente del Coni, Gianni Petrucci, ma anche la provincia, la regione e il governo, nella persona del sottosegretario, Gianni Letta. Insomma, ci sono i presupposti giusti, ora il compito è di ricomporre quell'unità, che comprensibilmente all'inizio è minata dalle tensioni». «Dobbiamo superare le difficoltà - ha concluso -. Anche il comitato di compatibilità finanziaria e un passo importante per dimostrare al Parlamento, con una mozione trasversale di consenso, e all'opinione pubblica che vogliamo stare attentissimi al discorso dei costi-benefici».

PETRUCCI: «CON QUESTA SQUADRA SI VINCE» - «Roma ha un grande vantaggio su tutti: il 73% degli impianti è già pronto, e il villaggio è intorno ai siti. Certo, le discussioni ci saranno, ma siamo convinti che Pescante sia la persona ideale. Ci ha già aiutato a vincere i Giochi invernali nel 2006 ed è uomo olimpico per eccellenza. Sarà una sfida difficile, non ci illudiamo, ma dopo essere rimandati una volta, di norma, si passa l'esame. Con questa squadra (Alemanno, Zingaretti, Polverini e Letta) si può vincere». Il presidente del Coni, Gianni Petrucci, è convinto che Roma, 60 anni dopo, possa davvero riuscire a riportare in Italia le olimpiadi. «Lo sport italiano - ha aggiunto nel suo intervento agli Stati Generali della città di Roma - ha il peso che tutti gli riconoscono, per i risultati e per le infrastrutture. Abbiamo una grandissima credibilità, e come dicono i rappresentanti del Cio, siamo il più importante comitato olimpico del mondo, e lo siamo soprattutto per i risultati dei nostri atleti che ci hanno portato ad essere nei primi cinque per risultati olimpici. Mi auguro, ora, che da oggi si parli di Giochi Olimpici e Paralimpici. Qualche errore l'avremmo fatto, ma la candidatura di Roma ha un ottimo progetto e una grandissima squadra».

3
  1. cucs1973 Scrive:
    24/02/2011 11:43:35

    Pescante implicato negli scandali di Italia 90, del Coni nel 1998 alle quali seguirono le sue dimissioni. La solita cricca che specula sugli eventi sportivi. Da romano spero che Roma perda le Olimpiadi del 2020, anche perchè chissà se ci arriva Pescante al 2020 lo vedo avanti con l'età.
    Carraro,Pescante,Petrucci,Matarrese,Moggi....vergogna italiana esportata nel mondo.

  2. Giordenga83 Scrive:
    23/02/2011 15:30:32

    povera italietta

  3. unsologrido Scrive:
    23/02/2011 13:21:18

    PETRUCCI, PESCANTE, CARRARO... I SOLITI NOTI

    Scrivi un commento
    Per poter inserire un commento/articolo devi eseguire il login


     


     
    Se non sei ancora registrato clicca quì: REGISTRATI
     

    Adv