Guardiola: «Barça, addio». La squadra a Vilanova

«Non credo che tornerò subito ad allenare, nella vita non c'è solo il calcio. Per me non è facile lasciare dopo quattro anni. Ma sono stannco, e avevo già deciso ad ottobre che questa avventura si sarebbe conclusa». I blaugrana saranno allenati dal tecnico in seconda

venerdì 27 aprile 2012

BARCELLONA - Pep Guardiola ha annunciato in conferenza stampa il suo addio al Barcellona. La squadra, come spiegato dal direttore sportivo Zubizarreta, la squadra sarà affidata a Tito Villanova, allenatore in seconda.

L'ADDIO DI PEP - Queste le parole di Guardiola: "Non è una situazione semplice. Proverò a spiegare le mie emozioni. Mi dispiace per l'incertezza creata e se ho creato problemi alle persone che mi circondano. Mi dispiace se qualcuno ha messo in dubbio la mia serietà. Questa è sempre stata casa mia, prima da giocatore e poi da allenatore. Essere il tecnico del Barcellona per quattro anni è un'eternità. A ottobre, e poi a dicembre, ho parlato col presidente e con la dirigenza. Non no parlato all'esterno, perché avevamo ancora molti impegni. Ho potuto prendere questa decisione con calma. Ripeto, non volevo creare alcun problema all'ambiente. Sono passati quattro anni, e abbiamo fatto tante cose insieme. A ottobre avevo comunicato alla dirigenza che la mia avventura al Barcellona si sarebbe conclusa. Per allenare qui ci vuole molta forza e molta energia. La squadra poi dimostra in campo questa forza e questa energia. I giocatori sanno la stima che provo per loro. Sono soddisfatto dei risultati ottenuti insieme in questi anni. I giocatori rappresentano il cuore della squadra, io sono stato un privilegiato per averli potuti allenare. Ho cercato di farlo con il massimo impegno. Ho avuto un rapporto molto stretto con i miei giocatori, e sono felice di essere riuscito a trasmettere loro la mia passione. L'unico responsabile della decisione di lasciare è il tempo. Come ho detto, quattro anni al Barcellona sono tantissimi, e adesso accuso la stanchezza. Ma sono orgoglioso di quello che abbiamo fatto. La forza di questo club è conosciuta in tutto il mondo. Ringrazio tutti".

FUTURO - Probabile che Guardiola resti fermo per un po': "Cosa farò? Non lo so. Non credo di aver voglia di ricomincare subito ad allenare. Non è un obiettivo andare ad allenare all'estero. Non c'è prova più grande di allenare il Barcellona. Arriverà un giorno in cui diro 'c... voglio tornare ad allenare'. E, se sarà possibile, allenerò. Ma nella mia vita non c'è solo il calcio. Ed è quello che dico sempre ai miei giocatori. La vita è anche altro".

ZUBIZARRETA - Sarò Tito Vilanova, vice di Guardiola, il nuovo allenatore del Barcellona: lo ha spiegato il ds del club catalano Anton Zubizarreta: "Il Barcellona è una realtà bellissima ma complessa, bisogna conoscerla da dentro: per questo abbiamo scelto Tito", ha detto. "Noi guardiamo sempre in casa, ai nostri giovani: questa dunque è la nostra scelta. Certo - ha concluso Zubizarreta - ci sono dei rischi: ma come disse una volta Guardiola, si allacciano le cinture e si parte".

ROSELL - Queste le parole del presidente del Barcellona, Sandro Rosell: "Ringraziamo Pep per aver migliorato il nostro mondo calcistico. Non verrà mai messo in discussione quello che ha ottenuto. Pep ha onorato i nostri valori, e lo ringrazieremo in eterno. Il nostro è un grazie di cuore. Sarà sempre un amico del Barça. Il torfeo più importante che abbiamo conquistato con Pep è l'orgoglio".

Utilizza questa funzione per segnalare il commento ai moderatori.
Quale di queste opzioni descrive meglio la motivazione della segnalazione:

Per commentare, loggati con uno dei servizi disponibili:

57 commenti

  1. Savu Mario
    Savu Marioalle 11:09 del 28/04/2012

    Da 4 anni e da ex giocatore, ha più di Mourinho , che nella sua prima stagione ha vinto da Barcą tutte le competizioni più importanti in Europa e nel mondo (campionato, Coppa di Spagna e Supercup, Supercoppa UEFA Champions League, Coppa UEFA, FIFA Club World Cup)-mai, mai non è riuscito a farlo in una sola stagione, per non parlare di già che il primo anno di debutto come allenatore! Gigante. Ha creato la squadra dopo aver lasciato Rijkarda, Deco, Ronaldinho, Eto'o. Ha introdotto uno stile innovativo. Un gentiluomo e un uomo molto modesto. Un modello da imitare. Pep ti ringrazio per il contributo allo sviluppo del mondo del calcio

  2. Luigi Greco
    Luigi Grecoalle 22:20 del 27/04/2012

    QUE UN CLUB .... DICE TUTTO GRANDE ALLENATORE E GRANDE UOMO IMMENSO IL BARCA VA' VIA GUARDIOLA DENTRO VILANOVA IL SUO ASSISTENTE GUARDATE E IMPARATE PRESIDENTI DI A PERCHE ADESSO MORATTI RIEMPIRA' D'ORO GUARDIOLA !!!

  3. MAGOCLA
    MAGOCLAalle 21:50 del 27/04/2012

    Anche se ammiro Mourinho, si può solo dire che Guardiola è da ammirare. Tutti gli amanti del calcio si ricordano Pep Guardiola, allora giocatore nel Brescia di Mazzone, con la fascia di capitano al braccio, al momento dell'ingresso in campo di un certo Roberto Baggio che quel giorno era in panchina, corse ai bordi del campo e mise di sua spontanea volontà, la fascia di capitano, al braccio di Baggio!! Grandissimo gesto!!! Vale più di 10 Champions League vinte e 10 palloni d'oro!! Grandissima persona da portare a esempio per tutti e la conferenza stampa di oggi ne è la conferma.

  4. Angelo Cerrone
    Angelo Cerronealle 18:38 del 27/04/2012

    un grande allenatore oltre che grande uomo..come quando giocava aveva una visione di gioco..incredibile..pirlo non è nemmeno la metà di guardiola..è ho detto tt...per me il barca perderà tanto..

  5. lukesmalls
    lukesmallsalle 18:59 del 27/04/2012

    Ma de che! Pirlo non vale neanche la metà di Guardiola. L'ho sempre adorato ma Pirlo è nettamente più tecnico e soprattutto tatticamente è un genio. Pep… era un grandissimo centrocampista… al massimo ricorda in molte cose Marchisio!

  6. Roberto
    Roberto tramite iPhone ®alle 17:23 del 27/04/2012

    Pep sei un grande nel calcio e al di fuori e lo sarai sempre.lo hai dimostrato in tutti gli incontri il tuo FairPlay e dai orchestrato una squadra che quando gioca e la nona sinfonia di betowen sempre bLaugrana nel cuore

  7. gender
    genderalle 16:52 del 27/04/2012

    la leggenda si ferma. Spero ritorni presto.

    in edicola
    Vai alla prima pagina

    Adv