Roma, no a 60 milioni per Marquinhos e Lamela

Il Barcellona ne offre 25 per il difensore, il Manchester United pronto all'assalto al Coco con altri 35: il club giallorosso alza il muro. L’offerta del club spagnolo è arrivata scritta, ma il talento brasiliano non si muoverà da Trigoria

mercoledì 27 febbraio 2013

ROMA - La Roma alza il muro sui suoi talenti. Ma il fatto che offerte importanti arrivino o si preparino a piovere su Trigoria è la conferma - se mai ce ne fosse stato bisogno - che la cifra tecnica della squadra di Andreazzoli è importante. Vogliamo dire elevata? Diciamolo pure senza il timore si essere smentiti: Marquinhos, Lamela, Pjanic, più De Rossi, Totti e Osvaldo non li hanno tutti. E non bisogna dimenticare Mattia Destro, che non ha avuto fortuna e non è ancora riuscito a far vedere il grande potenziale che ha.

L’OFFENSIVA BLAUGRANA - L’offerta del Barcellona è qualcosa di concreto, qualcosa di scritto deve essere arrivato. E forse la aperta dichiarazione di fedeltà fatta da Marquinhos lunedì, in favore della Roma, potrebbe non essere stata partorita per caso. Il club blaugrana è rimasto letteralmente folgorato da questo ragazzo non ancora diciannovenne che ha dimostrato di giocare con grande personalità. Alla Roma è costato 4,5 milioni, il Barcellona si è detto disposto a metterne sul piatto 25: sei volte tanto. Era immaginabile che attorno al difensore centrale, straordinario talento scovato nel Corinthians, arrivasse a concentrarsi l’interesse dei giganti d’Europa. Ma niente da fare: il ragazzo giura fedeltà e gratitudine alla Roma. E la Roma non vacilla.

ECCOLI CHE TORNANO - L’altro assalto è annunciato. Forse più che annunciato. E’ pronto. L’oggetto del desiderio è Erik Lamela, l’attaccante argentino che alla Roma è costato 17 milioni un anno e mezzo fa. Chi c’era all’epoca tra le concorrenti per assicurarsi la stella del River Plate? Il Manchester United. E sir Alex Ferguson non ha smesso di ammirare il pupillo al quale non è riuscito ad arrivare. Si sa che il manager scozzese è uno che non molla facilmente l’osso. Bene, per Lamela ha fatto sapere di aver fissato l’offerta da fare: 35 milioni. Altro no, senza negare che la cifra qualche sussulto lo ha creato. Ma il club giallorosso vuole tenersi stretti i suoi gioielli. E Marquinhos e Lamela brilleranno ancora in giallorosso.

Tutti gli approfondimenti sul Corriere dello Sport-Stadio di oggi in edicola

Fabio Massimo Splendore
Utilizza questa funzione per segnalare il commento ai moderatori.
Quale di queste opzioni descrive meglio la motivazione della segnalazione:

Per commentare, loggati con uno dei servizi disponibili:

157 commenti

  1. Fulvio Bernardini
    Fulvio Bernardinialle 15:39 del 04/03/2013

    nessuno ce crede

  2. Verbojuve
    Verbojuvealle 20:20 del 28/02/2013

    Se portano anche solo la metà della metà di questi soldi Pallottola prende questi due ragazzi e li porta in spalla la..... State con ma scarpa e na ciavatta..... Trigoriese

  3. Gianluca Bloise
    Gianluca Bloisealle 14:23 del 28/02/2013

    DANIEL TI SEI FATTO UN IDEA DI COSA SIA TRIGORIA?DUBITO CHE SAI DI CHE COSA SI TRATTA,E IL CENTRO SPORTIVO PIU INVIDIATO DELL ITALIA,E TU ME LO PARAGONI A DUE CAMPETTI E NA RETE CHE AVETE A FORMELLO?AHAHAHAHAHAAH

  4. Gianluca Bloise
    Gianluca Bloisealle 14:17 del 28/02/2013

    AMICO MIO ,VOGLIO RICORDARTI CHE CHIELLINI E UN NOSTRO SCARTO(se la roma ci teneva non l avrebbe regalato al livorno)E TI SPIEGO PERCHE NON A ALCUN VALORE,A SOLO FORZA FISICA,MA IN QUANTO A TECNICA DEVE IMPARARE LUI DA QUESTO RAGAZZINO DELLA ROMA(chiellini all eta di 18 anni veniva scartato)MARQUIGNO A 18 ANNI VALE MINIMO 25 MILIONI,ORA DIMMI COSA VUOI PER CHIELLINI?

  5. Antonio Bentivoglio
    Antonio Bentivoglioalle 18:59 del 27/02/2013

    60 milioni ahahaha!60 euro!

  6. LInus15868
    LInus15868alle 19:07 del 27/02/2013

    MEGLIO CIANO CIANI E MAURITA zaradona ;)....ah!! INFERIORE NEL DNA ;)

  7. raf069
    raf069alle 19:20 del 27/02/2013

    va bene 60euro ;ma e lo stesso valore per comprare tutta la lazio ;tutti i giogatori e il centro sportivo e i tifosi

    in edicola
    Vai alla prima pagina

    Adv