Corriere Dello Sport.it

Calciomercato

Cerca in Corriere dello sport.it:
© LaPresse
36
  • Si 
  • No 
 

giovedì 06 marzo 2014

Calciomercato Juve, Agnelli: Conte resta

Il presidente della Juve parla a Parigi: «L'interesse del Psg per il nostro giocatore è un motivo di orgoglio. Noi siamo una società che compra e non vende»

PARIGI - "I miei sogni e e quelli di Antonio coincidono". E il rapporto continuerà: lo ha detto il presidente della Juventus, Andrea Agnelli, a margine di una conferenza all'Unesco di Parigi. Alla domanda se il futuro e la crescita della Juve sarà ancora con Antonio Conte in panchina, Agnelli ha risposto: "Ma certo". "Con Antonio - ha aggiunto - il rapporto è ottimo". "Siamo tutti molto contenti di quanto è stato fatto".

TALENTO - Paul Pogba è un calciatore "straordinario", "patrimonio dell'umanità". Alla domanda se ci si dovesse preoccupare dell'interesse del Psg per il francese, Agnelli ha risposto: "Avere l'attenzione da parte di grandi club non può spaventare. Ma essere motivo di orgoglio". "Bisogna stare tranquilli", ha detto ancora Agnelli, aggiungendo: "La nostra volontà è di essere un società compratrice, non venditrice". Paul Pogba rappresenta "la crescita" della Juve.

PROGETTI - A Parigi, Andrea Agnelli ha anche sottolineato che "le squadre si costruiscono anno per anno. Il lavoro svolto finora è stato incredibile". In pratica, ha continuato il presidente della Juventus, "si tratta di crescere anno dopo anno e Paul (Pogba,ndr.) rappresenta questo percorso di crescita". "Non dimentichiamo che due anni fa, nessuno lo conosceva e noi lo abbiamo individuato per primi". Mentre "i tifosi devono avere la consapevolezza che la Juventus sta anche creando nuovi Pogba". "Se poi gli altri club ammirano le nostre scoperte, dobbiamo solo andarne orgogliosi", ha concluso Agnelli.



Tutte le altre news di Calcio Mercato →

Ti potrebbe interessare!

Inserisci Commento

Utilizza questa funzione per segnalare il commento ai moderatori.
Quale di queste opzioni descrive meglio la motivazione della segnalazione:

Per commentare, loggati con uno dei servizi disponibili:

Commenti

    In Edicola

    • Vai alla prima pagina