Corriere Dello Sport.it

Gironi Mondilai

Cerca in Corriere dello sport.it:
© Getty Images
108
  • Si 
  • No 
 

mercoledì 04 giugno 2014

Verso i Mondiali, Italia-Lussemburgo 1-1

Il gol di Marchisio ad inizio partita, poi poco e nulla fino al clamoroso pareggio di Chanot allo scadere. Due traverse colpite, bene la coppia Balotelli-Cassano nel secondo tempo ma Prandelli dovrà lavorare ancora molto

ROMA - L'Italia pareggia contro il Lussemburgo. Una notizia incredibile, anche per gli ospiti vista l'esultanza di Chanot (via la maglia e baci in tribuna) a fine partita. Gli azzurri si sono fermati alla rete di Marchisio: di fronte ad una squadra che aveva subito 5 gol dal Belgio qualche giorno fa, la maggior parte dei tifosi italiani si sarebbe aspettata qualcosa di più. Ottimismo: gli azzurri hanno mostrato alcune delle armi che potranno risolvere i Mondiali come il talento di Balotelli, quello di Verratti e l'imprevedibilità di Cassano. Tradizione e visioni: l'Italia ci ha abituato a prestazioni poco brillanti prima di trionfi epocali.

LA PARTITA - Prandelli ritrova in campo Giorgio Chiellini di fronte ad un pubblico fantastico. Perugia non accoglieva la sua Nazionale dal 2001 (Italia-Sudafrica 1-0, gol di Montella) e lo staadio ha sostenuto gli azzurri fin dalla vigilia della sfida con il Lussemburgo. Tra i più applauditi Balotelli, che ringrazia subito il pubblico con una bella giocata sulla destra: cross al centro ed al 9' Marchisio di testa porta in vantaggio gli azzurri. Le giocate dell'attaccante del Milan e quelle di Verratti tengono alto l'entusiasmo del pubblico. Di occasioni vere e proprie sotto porta però non ce ne sono. L'Italia è nel pieno della preparazione mondiale, forse è anche per questo motivo che il tiro sopra la traversa di Candreva arriva soltanto al 41'. Un minuto dopo punizione di Pirlo e volo salva-porta di Moris.

LA RIPRESA - Il secondo tempo comincia con uno scambio Verratti-Balotelli che porta quest'ultimo alla conclusione dal limite: palla a lato. Cassano prende il posto proprio di Verratti al 10', per inaugurare la girandola dei cambi. Un minuto ed ecco l'accoppiata Fantantonio-Supermario: assist, dribbling e traversa, peccato questo mini show avrebbe meritato il gol. Qualche secondo e traversa anche per Candreva. Scosse sismiche in mezzo al campo, proprio con l'inserimento di Cassano: un caso? La scossa arriva anche per il Lussemburgo evidentemente, al 12' cross di Mutsch per Joachim: tacco che finisce a lato. Poi, a parte una conclusione di Cerci, più nulla fino allo storico gol del Lussemburgo: angolo battuto da Mutsch e testa di Chanot che batte Buffon. Il difensore, che gioca in Belgio con il Kortrijk, ha scritto con un salto la favola che racconterà ai suoi nipotini.






Tutte le altre news di Gironi mondiali →

Ti potrebbe interessare!

Inserisci Commento

Utilizza questa funzione per segnalare il commento ai moderatori.
Quale di queste opzioni descrive meglio la motivazione della segnalazione:

Per commentare, loggati con uno dei servizi disponibili:

Commenti

    In Edicola

    • Vai alla prima pagina