Corriere Dello Sport.it

Gironi Mondiali

Cerca in Corriere dello sport.it:
© Getty Images
1
  • Si 
  • No 
 

giovedì 12 giugno 2014

Italia, Albertini: «Campo Manaus? Non siamo preoccupati»

Il capo delegazione azzurro, sulle pessime condizioni del terreno di gioco dell'Arena Amazonas, l'impianto che dopodomani ospiterà Italia-Inghilterra: «I nostri emissari ci informeranno dopo il sopralluogo»

MANGARATIBA (BRASILE) - "I nostri emissari ci daranno notizie sulle condizioni del campo dopo averlo visionato. Ancora non hanno potuto farlo, perché sono rimasti bloccati per ore nell'aeroporto di Rio de Janeiro, a causa degli scioperi. In ogni caso, vada come vada, non cambierà niente sul programma iniziale". Lo ha detto Demetrio Albertini, capo delegazione Azzurro, intervenendo sulla vicenda legata alle pessime condizioni del terreno di gioco dell'Arena Amazonas, l'impianto che dopodomani ospiterà Italia-Inghilterra, prima partita del Girone D dei Mondiali. "Sapevamo che c'era un po' di erba bruciata, a causa del caldo, sul campo, - prosegue Albertini - ma non siamo preoccupati e ci alleneremo regolarmente. Come previsto. La vigilia? È una vigilia serena, lo avevamo detto che questo sarebbe stato un ritiro anomalo, ma noi abbiamo la fortuna di trovarci a un passo dal nostro campo di allenamento, dunque evitiamo spostamenti ed eventuali pericoli legati alla sicurezza". Albertini indica anche il proprio favorito per la vittoria nel torneo iridato: "dico Brasile, perché in genere la squadra di casa parte avvantaggiata in manifestazioni come questa. Per quanto riguarda l'Italia adesso entriamo con serenità nel clima e nello spirito del Mondiale".
Tutte le altre news di Gironi mondiali →

Ti potrebbe interessare!

Inserisci Commento

Utilizza questa funzione per segnalare il commento ai moderatori.
Quale di queste opzioni descrive meglio la motivazione della segnalazione:

Per commentare, loggati con uno dei servizi disponibili:

Commenti

    In Edicola

    • Vai alla prima pagina