L'Inter su Vrsaliko, terzino della Dinamo

Moratti lo aveva in mano a inizio settembre: l’idea era di chiudere l’affare ma il ventenne croato non ha cominciato alla grande la stagione, tutt'altro, di qui la frenata

mercoledì 17 ottobre 2012

MILANO - Mentre Paulinho continua a incantare, e segnare, con la Seleçao (in Inghilterra si parla di un tentativo di inserimento del Chelsea), l’Inter pensa alle alternative per Jung, con Vrsaliko, laterale destro della Dinamo Zagrabia, in prima fila, e Pastorello, l'agente di Giuseppe Rossi, insiste nell'accostare il suo assistito ai colori nerazzurri. «Vuole far parte di un progetto ambizioso, desidera partecipare alle competizioni che contano, insieme ai grandi campioni», ha ribadito ieri il procuratore a calciomercato.it. Il club di corso Vittorio Emanuele potrebbe mettere in piedi un’operazione in stile Guarin, acquistando l’attaccante a gennaio a prezzo scontato (non più di 8-9 milioni), per poi accompagnarlo alla completa guarigione attorno al mese di marzo.

TALENTO - Tornando a Vrsaliko, l'Inter lo aveva in mano a inizio settembre, ovvero appena chiuso il mercato estivo. L’idea era di chiudere l’affare, sbaragliando così la concorrenza. Ma il ventenne croato non ha cominciato alla grande la stagione, tutt'altro, di qui la frenata. Il suo nome, però, resta sul tavolo dei dirigenti nerazzurri, tenendo conto che la richiesta della Dinamo è di circa 8 milioni di euro, quindi decisamente importante.


Leggi l'articolo completo sull'edizione odierna del Corriere dello Sport-Stadio

Pietro Guadagno

Utilizza questa funzione per segnalare il commento ai moderatori.
Quale di queste opzioni descrive meglio la motivazione della segnalazione:

Per commentare, loggati con uno dei servizi disponibili:

in edicola
Vai alla prima pagina

Adv