Allegri: «Milan col tridente
anche senza Pato» VIDEO

L'allenatore rossonero: «L'infortunio del brasiliano non mi preoccupa. Andiamo avanti con il 4-3-3, cambiare sarebbe sbagliato. Ibrahimovic sarà il terminale offensivo che ci garantisce il salto di qualità con la sua forza e la sua tecnica»

CARNAGO (VARESE), 17 settembre - L'infortunio di Pato «assolutamente non preoccupa» Massimiliano Allegri che nonostante lo stop del brasiliano e di Ambrosini non ha in mente di modificare il 4-3-3 del suo Milan. «Cambiare sarebbe sbagliato, si può trovare qualche soluzione diversa per adattarsi ma - spiega l'allenatore alla vigilia della sfida con il Catania - continuiamo per la strada intrapresa il 20 luglio».

IBRA - In questo sistema Ibrahimovic è già fondamentale. «Zlatan sarà il terminale offensivo che ci garantisce il salto di qualità con la sua forza e la sua tecnica», assicura Allegri che contro il Catania spera di non rivedere gli errori difensivi commessi contro Cesena ed Auxerre. «Dobbiamo stare molto attenti domani, anche perché si gioca solo settantadue ore dopo la fatica di Champions League», avverte il tecnico che dopo la rifinitura scioglierà le ultime riserve sulle condizioni fisiche di Thiago Silva e Zambrotta, piuttosto affaticato al rientro dopo circa un mese di stop contro l'Auxerre.

IBRA-SACCHI - «Non posso dire se Zlatan ha sbagliato, ognuno dice ciò che pensa sia giusto». Così l'allenatore del Milan, Massimiliano Allegri, ha commentato il battibecco tra Zlatan Ibrahimovic e Arrigo Sacchi nel dopopartita di Milan-Auxerre. Allegri non si schiera nè con l'uno nè con l'altro perchè, spiega, «sono cose loro e si chiariranno. Comunque - aggiunge il tecnico - credo che quello di Ibrahimovic sia solo uno sfogo dopo la partita, nulla di grave».

BARBARA BERLUSCONI - La presenza di Barbara Berlusconi in tribuna per l'esordio in Champions League e la visita della figlia del patron Silvio Berlusconi nello spogliatoio alla fine della partita «hanno fatto molto piacere» a Massimiliano Allegri. «Ho avuto il piacere di conoscerla», ha spiegato il tecnico del Milan fermandosi a parlare con i giornalisti dopo la conferenza stampa. «Barbara Berlusconi ha detto che tornerà anche domani a San Siro per la partita con il Catania e sicuramente ci farà piacere. Il presidente Silvio Berlusconi si interessa molto del Milan", ha poi aggiunto Allegri rivelando di aver sentito il premier ieri sera al telefono, «ed era molto contento per la vittoria contro l'Auxerre».

21
  1. mattia2010 Scrive:
    18/09/2010 09:25:26

    su ALLEGRI allenatore meglio sorvolare(oggi torna in italia il BERLUSCA.forse sapremo la formazione),su IBRA-SACCHI vado controcorrente:sapete che SACCHI ha avuto1colloquio privato con GUARDIOLA(RIPRESO DA "MARCA",media spagnolo)dove il nostro ha detto a PEP che IBRA e'1grande ma SOLISTA e' che x lui e' stato1acquisto sbagliato,ora mettetevi voi nei panni di IBRA se 1 va' dal vostro capo a dirgli che assumervi e' stato 1 errore.IBRA E'1ARROGANTE E NON LO POSSO VEDERE,ma su SACCHI ha RAGIONE!!

  2. lalloit Scrive:
    18/09/2010 08:52:16

    se vincete questa partita sarà solo per COLPA di un arbitro di destra
    hihihihihihihi

  3. Mobydick299 Scrive:
    17/09/2010 20:48:10

    L'importante è Boateng! Lui titolare inamovibile! E poi si potrebbe fare Pippo e Binho un tempo ciascuno. Visto che entrambi non hanno i 90 minuti nelle gambe...

  4. cortespassator Scrive:
    17/09/2010 19:48:45

    praticamente perfetta la sintesi x noi rouge et noir...A NOI INTERESSANO I GOL , NON LE PAROLE DI IBRA E SACCHI...sono affari loro.

  5. pizzaefichi78 Scrive:
    17/09/2010 19:43:12

    sulla polemica ibra-sacchi penso che lo svedese non abbia fatto altro che
    mostrare l'arroganza che gli ha probabilmente insegnato il suo procuratore

  6. milaaaaan Scrive:
    17/09/2010 19:26:26

    x g.g.king: e cosa avrebbe dovuto dire?che ibra è uno scemo che parla troppo?ha fatto bene a nn voler entrare in polemica con un suo giocatore o con una leggenda del milan!Bravo mr..

    x vecchiocalcio: bla bla bla...scommetto che ti manca murinho,qualsiasi cosa abbia detto è diventato vangelo,ma x favore...

  7. MAGOCLA Scrive:
    17/09/2010 18:51:29

    Tutti sanno che come uomo Ibra non vale una cicca, lo sanno anche i milanisti. Forte con i deboli e debole con i forti. Egoista al 100%, si è visto già col Cesena quando ha mandato immediatamente a quel paese Pato per non avergli passato la palla. Vedrete che farà la fine di Barcellona, per la gioia di Raiola che che porterà avanti il suo progetto: Ibra al Real, con relativo bacio della maglia e dichiarazione di amore da "sempre" per quei colori!!!! Poveraccio mi fa pena.

  8. pa64stellato Scrive:
    17/09/2010 18:26:18

    Annotazione personale su Allegri:
    la risposta data sul caso Ibra-Sacchi denota un suo timore reverenziale verso questo calciatore che, a Barcellona, per la sua smania di onnipotenza, è stato messo alla porta da Pep Guardiola, persona con esperienza di campo e di spogliatoio oltre che "figlioccio" del grande Carletto Mazzone, uno che si faceva rispettare eccome!!!

  9. pa64stellato Scrive:
    17/09/2010 18:22:47

    Allegri, non dimenticate di portare anche il rastrello, la zappa e il cesto..
    P.S.
    Ho visto con un amico milanista, e da interista, il Milan di Sacchi a Lecce, in occasione della partita con lo Sporting-Gjion... uno spettacolo entusiasmante. Caro Ibra... Sacchi è il padre del calcio moderno Italiano, tu, per ora, sei solo il "portavoti" di Berlusconi. Ma so che mi smentirai.. non lo spero.. ma temo che lo farai.

  10. antonio__a Scrive:
    17/09/2010 18:21:21

    ah... pato è infortunato

  11. vecchiocalcio Scrive:
    17/09/2010 18:19:42

    ma perchè chiedete la formazione ad allegri??Chiedete direttamente al principale che decide, lui è solo un burattino che esegue, mica è uno come Leonardo che non si è fatto imporre nulla!!

    Scrivi un commento
    Per poter inserire un commento/articolo devi eseguire il login


     


     
    Se non sei ancora registrato clicca quì: REGISTRATI
     
    in edicola
    Vai alla prima pagina

    Adv