Milan, scontro Ibra-Onyewu
Galliani: «Tutto chiarito»

Scontro tra i due nella partitella, litigio e allenamento sospeso. L'ad minimizza: «Nel calcio capita spesso, si sono chiariti. Meglio di allenamenti 'alla camomilla', vuol dire che c'è grinta. Inzaghi? Può diventare l'Altafini del Milan»

MILANO, 5 novembre - Allenamento sospeso a Milanello per uno scontro tra Ibrahimovic e Onyewu. Un'entrata dura del difensore nordamericano ha scatenato la reazione dell'attaccante, i due sono venuti alle mani e sono stati divisi da un gruppo di compagni. La seduta è ripresa dopo una ramanzina di Allegri a entrambi.

LA DINAMICA - Durante l'allenamento del pomeriggio i due sono venuti a contatto nella partitella. I due pesi massimi si sono scontrati e lo statunitense avrebbe reagito prendendo per il collo Ibra. A quel punto la zuffa era ormai partita e i due sono venuti alle mani, separati solo dall'intervento di un nutrito gruppo di compagni che a fatica sono riusciti a dividerli. L'intervento immediato di Allegri ha ristabilito dopo qualche minuto la calma, con una dura reprimenda ad entrambi i 'contendenti', e ha permesso la ripresa della seduta.

GALLIANI: TUTTO RISOLTO - Ai microfoni di Sky Sport 24 l'ad rossonero Galliani ha spiegato e minimizzato l'accaduto: «Sì, è vero. C'è stato uno scontro vivace tra i due e l'allenamento è stato sospeso per qualche momento. Capita molto spesso in un campo di calcio, la notizia è uscita solo perché è stata vista da qualche tifoso in tribuna perché eravamo su un campo esterno. Comunque i due si sono chiariti, ho parlato a lungo con entrambi, è tutto chiuso. E' un segno di buon auspicio - scherza - mi piace vedere giocatori con grinta. Preferisco questo ad allenamenti 'alla camomilla'».

INZAGHI? L'ALTAFINI DEL MILAN - Il dirigente rossonero ha anche parlato della situazione in attacco del club e del momento magico di Inzaghi: «Ibra vuole giocare con Inzaghi? Davanti abbiamo due linee complete d'attacco, siamo messi molto bene e problemi non ce ne sono e infatti riusciamo normalmente a fare gol. Dobbiamo migliorare magari in qualche altra zona del campo ma sono problemi che il nostro allenatore conosce benissimo. A Pippo ho detto che può essere l'Altafini del Milan, quello che entra a mezz'ora dalla fine e ti decide la partita. Gli ho detto: 'hai 37 anni e così puoi giocare fino ai 40'».

SUL DERBY - «Ci sono altre partite prima della sfida con l'Inter. Certo, quella di Benitez fa meno paura di quella di Mourinho. Ma ci tengo a dire che Benitez è un grandissimo allenatore e una persona molto equilibrata, ho parlato con lui sia a Istanbul che ad Atene. Una volta aveva vinto e una volta perso, e l'ho trovato un signore in entrambe le occasioni. Lo stimo. Certamente lui ricorda più Istanbul, io ricordo molto meglio Atene».

40
  1. fredtheyoung Scrive:
    07/11/2010 09:01:39

    rispondo a Interistadentro7: sono d'accordo con te non è ancora un grande Milan.
    Ma per la leggge dei grandi numeri il prossimo derby lo vincerà il Milan. Ha + interessi e determinazioni dell'Inter attuale.Comunque vada la vita continua........

  2. interistadentro7 Scrive:
    06/11/2010 20:20:12

    il Bilan è una squadra in decadenza. Spogliatoio diviso, gioco inesistente. Oggi come oggi basta un buon cesena e una mediocre giuve per vincere a spasso.
    E quando incontrerà le squadre forti come l'Inter che fara'???? ne prenderà 4 come l'anno scorso???????????

  3. tyson1978 Scrive:
    06/11/2010 14:12:37

    sono cose che capitano.succedeva anche a me negli amatori,li si sentono i padroni del mondo quindi!strano che ibra non si sia preso ancora a pugni con gattuso

  4. bafoccoregna Scrive:
    06/11/2010 13:57:06

    interistadentro7
    tu te ne intendi di spaccature vero...???
    nn più di 5 anni fà succedeva peggio nella tua sqauadretta e tt si sapeva ancora prima ke accadesse

  5. interistadentro7 Scrive:
    06/11/2010 13:22:46

    ste cose sono frequenti al milan, spogliatoio diviso ed ibra lo dividerà ancora di piu

  6. interistadentro7 Scrive:
    06/11/2010 13:22:05

    ste cose sono frequenti al milan, spogliatoio diviso ed ibra lo dividerà ancora di piu

  7. DIMMITE Scrive:
    06/11/2010 12:36:33

    mutu - totti - ibra sarebbe un attacco atomico, poveri avversari.
    p.s. Un'esempio per i giovani (cfr. Rossella Sensi)

  8. jacktheripper Scrive:
    06/11/2010 12:19:57

    donniedarko per fortuna non son tutti dei beoti come te, il lavaggio del cervello con te ha fuonzionato eh? e magari dirai che ha ragione Galliani, tutto a posto! ekkomeno! allora l'americano prende un calcione su un'entrata assassina di Ibra e la colpa e sua eh? e il riferimento ai magistrati? te l'ha detto Silvio di scriverlo? milanisti.....

  9. toninhosampedro Scrive:
    06/11/2010 12:10:36

    Scontri di gioco anche in partitella capitano spesso altrimenti che partitella è? chi ha giocato lo sa bene poi però tutto finisce. speriamo sia così anche se è chiaro un carto nervosismo di Ibra che si rende conto di non dare ancora quanto ci si attendeva da lui. E' solo un lontano parente dell'Ibra che conoscevamo a causa del gioco del Milan che per me non è l'ideale per lui.

  10. iaio2k Scrive:
    06/11/2010 11:59:07

    è ibra..quello che hanno cacciato da barcelona perchè andava da messi a fare lo sbruffone affermando di essere lui il più forte del mondo..facendo il bullo negli spogliatoi..e il mitico pep l'ha spedito nell'ex grande squadra di Milano..luogo adatto per i palloni gonfiati visto lo stile della società e del suo presidente..

    Scrivi un commento
    Per poter inserire un commento/articolo devi eseguire il login


     


     
    Se non sei ancora registrato clicca quì: REGISTRATI
     
    in edicola
    Vai alla prima pagina

    Adv