Barbara Berlusconi: Pato? Sarà fatto il bene del Milan

Prima vengono gli interessi del club e poi quelli personali: è per questo che Barbara non si è pronunciata nè sul sì, nè sul no alla vendita dell'attaccante al Psg

giovedì 05 gennaio 2012

ROMA - Sul futuro di Pato decide soltanto il Milan. È il pensiero che Barbara Berlusconi ha confidato in queste ore alle persone a lei vicine in merito all'eventuale trasferimento del giocatore rossonero. Una posizione defilata, tanto da non voler intervenire di persona, ma una posizione ben determinata che non accetta le ricostruzioni che i media hanno fatto degli ultimi giorni sul suo ruolo sulla vicenda Pato. L'interesse della società, spiegano le fonti all'ANSA, è per la figlia di Silvio Berlusconi superiore e sempre al primo posto rispetto alle vicende affettive personali. Anche se legata sentimentalmente a Pato, Barbara non è nè per il sì nè per il no alla vendita. Lei ritiene che sia la società, Galliani e il tecnico Allegri, con la valutazione finale di Silvio Berlusconi, a dover decidere in piena libertà. Se, cioè, si ritiene che sia utile fare cassa per investire su altri giocatori e far entrare denaro nelle casse della società va bene; se, invece, si ritiene che Pato sia un ragazzo di 22 anni con prospettive e vada tenuto va bene lo stesso.

IL CASO - Già questa estate, Barbara Berlusconi aveva detto «tutti i giocatori sono cedibili» e, assicurano le persone a lei vicine, non ha cambiato idea. È la sua filosofia. Anche perchè ritiene che l'eventuale spostamento per la coppia su due città (Milano e Parigi, ndr) non sarebbe assolutamente un problema. Anche perchè Barbara non ha mai fatto e non farà mai pressioni per forzare le naturali decisioni della società rossonera. Nessuna pressione, ha ricordato, è mai stata fatta sull'allenatore Massimiliano Allegri per favorire Pato, anzi lei tiene moltissimo che vita privata e vita professionale siano profondamente divise. Infine Barbara Berlusconi si chiede come mai ultimamente escano notizie totalmente inventate sul fatto che lei è incinta o che vuole fare l'amministratore delegato. Chi ha interesse a mettere in giro voci così infondate? ha chiesto ai suoi amici: il ruolo nel Milan è di legame tra la proprietà e la società, strategico non gestionale. Proprio per questo Barbara non vuole entrare nelle vicende di mercato.

10
  1. jacktheripper Scrive:
    05/01/2012 16:33:50

    bravo prince66! è proprio così i milanisti se la cantano e se la suonano da soli da un bel pò? ricordi lo scorso anno con Balotelli? ci fu anche chi offese perchè dicevo che erano dei beoti....

  2. susegana Scrive:
    05/01/2012 15:45:36

    Veramente a me dispiace tanto cuando vedo commenti di voi Italiani su Pato, solo vorrei dirvi il Professionalismo e uno dove si puo commentare, ma la vita Famigliare di ogni calciatori va rispettata, noi Terzermundisti perche sono Italiano ma da tantissimi anni qui in venezuela solo voglio dare una mia oppinione, per me PATO deve Rimanere al Milan io non cambierei mai PATO per TEVEZ magari sbaglio, ma PATO va tutellato ah 22 anni, cosa che Allegri non sogna neanche come fare, non a personalita

  3. Prince66 Scrive:
    05/01/2012 15:25:29

    Avete montato il caso Pato ed ora, che sicuramente resta, come pensate di uscirne?.......Un intrigo? Nessun intrigo, semplicemente avete dato ai lettori una bufala. Tutto qui!!!

  4. picalui Scrive:
    05/01/2012 14:49:38

    allegri e' bravo ma qualcuno lo consiglia...

  5. maxzed Scrive:
    05/01/2012 14:49:32

    Non credo proprio che il Milan si privi di Pato così a cuor leggero. D'altro canto a Barbara piace un sacco essere presa...in contropiede dal papero...

  6. pelayo Scrive:
    05/01/2012 14:27:09

    Vendere Pato ad una società di sceicchi che hanno pagato 45 milioni un certo Pastore si può fare, ma gli arabi devono sganciarne almeno 200 di milioni, perchè il valore del brasiliano è almeno 4 volte di più di quello del modesto Pastore.

  7. Scrive:
    05/01/2012 14:14:20

  8. Milanista_4ever Scrive:
    05/01/2012 14:00:57

    Sono sempre più convinto che vendere Pato adesso sarebbe una catastrofe perchè non aabiamo ricambi in Champions anche nel caso in cui arrivasse Tevez.

  9. beppemalu Scrive:
    05/01/2012 13:48:43

    Tevez non ci serve:1.abbiamo pato;2.non gioca in champions;3:il faraone è più che pronto per giocare;4:ci servono un centrocampista e un terzino sinistro visto che allegri non vuol provare emanuelson in quella posizione.
    Non sono d'accordo col dire che allenatori come allegri si trovano ad ogni angolo di strada. Può piacere o no, ma ha la stoffa ed è già un vincente anche se è al milan solo da un anno.

  10. inserito da iPhone RossoneroDoc Scrive:
    05/01/2012 13:20:41

    Da milanista dico che sto Allegri si sta montando un po' troppo la testa dopo solo uno scudetto ... Vendere un talento di 22 anni con una media gol di 1 ogni 2 partite e comprarne uno da 26 anni che non gioca da 3 mesi e scartato da mancini non so che affare sia

    Scrivi un commento
    Per poter inserire un commento/articolo devi eseguire il login


     


     
    Se non sei ancora registrato clicca quì: REGISTRATI
     
    in edicola
    Vai alla prima pagina

    Adv