Milan, dopo Saponara in arrivo anche Regini

Con il centrocampista dell’Empoli potrebbe arrivare anche il difensore. E per Zaza è già in pista il derby con la Juventus

giovedì 21 marzo 2013

MILANO - Il primo è stato Saponara, già prenotato per la prossima stagione, poi è stato il turno di Salamon, approdato a Milanello agli sgoccioli del mercato di gennaio, in modo da anticipare e concludere il suo apprendistato da difensore centrale, ma il Milan non ha nessuna intenzione di fermarsi: la serie B, infatti, è un bacino da cui intende attingere ancora, per proseguire il suo inseguimento ai giovani di maggiore talento. Come premesso, l'apripista è stato Saponara, classe '91, del quale il club rossonero ha rilevato la comproprietà in possesso dell'Empoli, squadra con la quale concluderà l'annata. L'altra metà del cartellino invece resterà al Parma, ma al giocatore nato a Forlì è già stato riservato un armadietto a Milanello e, come annunciato, andrà ad irrobustire il centrocampo: con ogni probabilità farà la mezz'ala sinistra. L'altra sera, Roberto Bosco, uomo di fiducia di Allegri (altro indizio per una sua conferma?), era a Modena per tenerlo sotto controllo, soprattutto adesso che qualche fastidio alla schiena gli ha tolto un pizzico di brillantezza. L'occasione, però, è servita per appuntarsi pure un altro nome, quello di Vasco Regini, difensore mancino nato nel 1990, tesserato per l'Empoli, ma in comproprietà con la Sampdoria.

ASCOLI E VERONA - A proposito del club blucerchiato, tra gli elementi di sua proprietà c'è pure quel Simone Zaza ('91), attaccante rivelazione del'Ascoli, che fa gola a diverse società importanti. Il Milan si è mosso per tempo ed ha già contatto i suoi rappresentanti, ma c'è da battere innanzitutto la concorrenza della Juventus, visto che è stato proprio Paratici, ora dirigente bianconero, a portare Zaza alla Sampdoria. I prossimi mesi saranno quelli decisivi, visto che il contratto dell'attaccante scadrà già nel 2014 e, avendo già manifestato l'intenzione di non rinnovare, di sicuro verrà ceduto. Ad ogni modo, i movimenti della società di via Turati sono ad ampio raggio. Così, nella rete rossonera è finito pure Jorginho, centrocampista del Verona classe 1991, che a furia di grandi prestazioni si sta rivelando come uno dei migliori giocatori dell'intera serie cadetta. E' brasiliano, ma è in possesso pure di passaporto italiano, tanto da essere stato convocato dalla nostra Under 21. Avendo già prenotato Kucka, pare che ultimamente il Milan abbia allentato la presa. Dopo l'inserimento del Benfica, però, sarebbe già pronta una nuova accelerazione.

Leggi l'articolo completo sull'edizione odierna del Corriere dello Sport-Stadio

Utilizza questa funzione per segnalare il commento ai moderatori.
Quale di queste opzioni descrive meglio la motivazione della segnalazione:

Per commentare, loggati con uno dei servizi disponibili:

Commenti

    in edicola
    Vai alla prima pagina

    Adv