Corriere Dello Sport.it

Serie A TIM

Cerca in Corriere dello sport.it:
© LaPresse
4
  • Si 
  • No 
 

lunedì 20 gennaio 2014

Balotelli ed Allegri che faranno in Nazionale?

Dopo il gol su rigore di Supermario, è stato chiaro a tutti quale fosse il rapporto fra l'ex allenatore e l'attaccante. Quando andava bene, si erano indifferenti. Appena segnato dal dischetto, Mario ha indicato Seedorf: è per te. E ora con l'Italia nel dopo Prandelli cosa accadrà se Max dovesse diventare nuovo ct?

di Alberto Polverosi
ROMA - Domenica sera, dopo il gol su rigore, è stato chiaro a tutti quale fosse il rapporto fra Allegri e Balotelli. Quando andava bene, si erano indifferenti. Appena segnato dal dischetto, Mario ha indicato Seedorf: è per te. E Seedorf, dalla panchina, stesso indice: è per te. Appena vinto una partita per un rigore regalato dall’avversario, Mario gli ha dedicato la vittoria: «Seedorf ha organizzato bene questa partita». La differenza fra l’ultimo Milan di Allegri e il primo Milan di Clarence sta in tre episodi: il palo di Honda e la traversa a porta vuota di Pazzini a Reggio Emilia contro il Sassuolo e il folle fallo da rigore di Gomez su Kakà. Poteva pareggiare contro gli emiliani in trasferta (e invece ha perso), poteva pareggiare contro i veronesi in casa (e invece ha vinto). Non si tratta di stabilire se sia giusto l’esonero di Allegri perché probabilmente lo è, la squadra non reagiva più ai suoi comandi, e nemmeno di sottolineare la fretta con cui Mario si è tuffato fra le braccia di Seedorf (nel calcio non c’è da meravigliarsi di niente). Si tratta di guardare un po’ più in là, immaginando Allegri sulla panchina della Nazionale, visto che è uno dei candidati alla successione di Prandelli. Se Mario sarà ancora il numero 3 della squadra (dopo Buffon e Pirlo, anche se per il bene della Nazionale ci auguriamo che scenda al numero 4: era successo col primo recupero di Rossi, potrebbe accadere ancora col prossimo recupero di Pepito), come farà a ricostruire l’intesa con l’eventuale Allegri azzurro? E’ una domanda che si devono fare il giocatore, l’allenatore e il presidente della federcalcio, se davvero il pensiero per il nuovo ct è rivolto ad Allegri. E se accadrà davvero, se Max prenderà il posto di Prandelli, dovrà chiarire tutto con Balotelli.

Tutte le altre news di opinioni →

Ti potrebbe interessare!

Inserisci Commento

Utilizza questa funzione per segnalare il commento ai moderatori.
Quale di queste opzioni descrive meglio la motivazione della segnalazione:

Per commentare, loggati con uno dei servizi disponibili:

Commenti

    In Edicola

    • Vai alla prima pagina