Benitez-Napoli, per il sì solo questione di dettagli

La trattativa, cominciata lunedì scorso con il viaggio a Londra del presidente De Laurentiis, dell’amministratore delegato Chiavelli e del direttore sportivo Bigon, va ritenuta virtulamente chiusa

giovedì 23 maggio 2013

NAPOLI - Come si dice in questi casi: è una questione di ore. Forse di giorni. Magari di un tweet. Però Rafa Benitez può essere considerato l’allenatore del Napoli: la trattativa, cominciata lunedì scorsa con il viaggio a Londra del presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis, dell’amministratore delegato della società partenopea Andrea Chiavelli e del direttore sportivo Riccaro Bigon, va ritenuta virtulamente chiusa: siamo ai dettagli, inifluenti secondo le voci di dentro.

YES, WE RAFA - Rafa Benitez è a St Louis negli Usa, dove sta per giocare un’amichevole con il suo Chelsea contro il Manchester City; gara che sarà poi bissata dopodomani, il 25. E solo domenica ventisei rientrerà in Inghilterra, dove - in teoria - potrebbe incrociare De Laurentiis, che sarà a Londra per assistere alla finale di Champions League, in programma sabato sera a Wembley. Magari si diranno oh yes, chi può dirlo? Oppure si affideranno ad una telefonata, se proprio sarà impossibile farlo di persona.

Antonio Giordano
Utilizza questa funzione per segnalare il commento ai moderatori.
Quale di queste opzioni descrive meglio la motivazione della segnalazione:

Per commentare, loggati con uno dei servizi disponibili:

Commenti

    in edicola
    Vai alla prima pagina

    Adv