Tottenham su Osvaldo. La Roma si tiene Destro

La società ha scaricato l’italo-argentino e si guarda attorno: buoni rapporti tra Baldini e Villas Boas, il club inglese spera

lunedì 11 marzo 2013

ROMA - Per un Totti che è tornato in panchina, la Roma si è affidata ad Osvaldo, provando a far leva sulla voglia di riscatto dell’italoargentino. Niente: il tunnel nel quale è entrato il centravanti giallorosso sembra ormai non avere via d’uscita. A Udine ci si è messa anche la sfortuna, ma ai tempi belli quel gol mangiato all’ultimo istante Osvaldo lo avrebbe segnato a occhi chiusi (per credere basta ripensare al pallonetto-gol alla seconda giornata a Milano in casa dell’Inter). A parte la crisi tecnica - il fatto di non trovare la via della rete da oltre un mese probabilmente lo innervosisce - Osvaldo ha messo alle sue spalle una lunga serie di episodi che hanno ormai rovinato il rapporto con l’intero ambiente giallorosso. E infatti a fine stagione sarà divorzio, senza più se e senza alcun ma. La Roma ha cominciato a muoversi, per non rischiare di arrivare all’estate senza avere un’idea precisa di cosa fare con un giocatore comunque importante. In Inghilterra sono ottimi i rapporti con il Tottenham: il tecnico degli Spurs, Villas Boas, e il direttore generale giallorosso, Franco Baldini, sono amici da tempo, e proprio da quest’asse potrebbe venir fuori la soluzione per il futuro di Osvaldo.

AMMIRATORI - L’italoargentino, al di là del carattere forte che lo porta spesso a commettere errori (anche gravi), è un giocatore affidabile, un attaccante moderno su cui punta la nazionale di Prandelli. Ecco perché in giro non mancano gli estimatori. [...]

Leggi l'articolo completo sull'edizione odierna del Corriere dello Sport-Stadio

Alberto Ghiacci
Utilizza questa funzione per segnalare il commento ai moderatori.
Quale di queste opzioni descrive meglio la motivazione della segnalazione:

Per commentare, loggati con uno dei servizi disponibili:

Commenti

    in edicola
    Vai alla prima pagina

    Adv