F1, calendario ufficiale 2013: due Gp negli Usa

Inversione tra il Gp della Corea e quello del Giappone, in programma rispettivamente il 6 e il 13 ottobre, e anticipo del Gp di Germania e di quello del Belgio

venerdì 28 settembre 2012

PARIGILa Federazione internazionale dell'automobile ha annunciato ufficialmente il calendario del Mondiale 2013: si parte il 17 marzo in Australia, si concludeo il 24 novembre in Brasile. Sono tre le modifiche rispetto a quanto comunicato alle scuderie una settimana fa durante il weekend di gara a Singapore: due riguardano le date del Gp di Germania e del Gp del Belgio, anticipati entrambi di una settimana, mentre l'altra prevede l'inversione di date tra il Gp di Corea e quello del Giappone, entrambi in programma a ottobre.

GP USA - Raddoppiano le gare negli Usa, con il Gp degli Stati Uniti a Austin, in Texas, e quello d'America, in New Jersey, che peraltro resta ancora da confermare (la decisione verrà presa nella prossima riunione del consiglio mondiale) e nella lista diffusa dalla Fia compare affiancato da un asterisco.

IL CALENDARIO - 17 marzo: Australia (Melbourne); 24 marzo: Malesia (Sepang); 14 aprile: Cina (Shanghai); 21 aprile: Bahrain (Sakhir); 12 maggio: Spagna (Barcellona); 26 maggio: Monaco (Montecarlo); 9 giugno: Canada (Montreal); 16 giugno: New Jersey (New Jersey); 30 giugno: Gran Bretagna (Silverstone); 14 luglio: Germania (Nurburgring); 28 luglio: Ungheria (Hungaroring); 25 agosto: Belgio (Spa); 8 settembre: Italia (Monza); 22 settembre: Singapore (Marina Bay); 6 ottobre: Corea del Sud (Yeongam); 13 ottobre: Giappone (Suzuka); 27 ottobre: India (Buddh International Circuit); 3 novembre: Abu Dhabi (Yas Marina); 17 novembre: Stati Uniti (Austin); 24 novembre: Brasile (Interlagos).

Utilizza questa funzione per segnalare il commento ai moderatori.
Quale di queste opzioni descrive meglio la motivazione della segnalazione:

Per commentare, loggati con uno dei servizi disponibili:

in edicola
Vai alla prima pagina

Adv