Coriano ricorda Simoncelli: museo e monumento

Il monumento rappresenta un'onda di marmo bianco, quasi una curva di un circuito di MotoGp realizzata in autocostruzione dalla stessa associazione "58 Boys"

sabato 08 dicembre 2012

CORIANO - Coriano celebra il Sic. Sotto la neve, in piazza Don Minzoni, a fianco della scalinata della chiesa che, per mesi, ha ospitato messaggi, dediche, mazzi di fiori in ricordo del campione scomparso poco più di un anno fa a Sepang, è stato svelato il "Podio di Sic", omaggio a Marco Simoncelli dei "58 Boys".

SABATO 58 DICEMBRE - Il monumento rappresenta un'onda di marmo bianco, quasi una curva di un circuito di MotoGp realizzata in autocostruzione dalla stessa associazione "58 Boys", che, per l'occasione, ha anche cambiato data al calendario: per tutti loro oggi è sabato 58 dicembre. Presenti centinaia di persone, con uno striscione accanto del monumento che recitava: "Un campione, un mito, una leggenda. Grazie Sic".

GALLERIA PER IL SIC - Al Teatro Corte, che domina la piazza centrale di Coriano è stato poi tagliato il nastro della galleria "La Storia del Sic". Un museo composto da tre sale tematiche al primo piano del Palazzo della Cultura, che ripercorrere le tappe salienti della carriera di "'SuperSic". Gli interni hanno i colori del pilota: pareti bianco candido ed inserti in pelle rossa. Nelle sale sono esposti oltre 15 caschi e 12 tute da gara. La sala centrale racconta l'inizio della carriera del Sic  con le sue passioni sportive dal Kart al Rally; la sala di destra accoglie i cimeli delle classi 125 e 250 cc tra cui la moto Gilera col numero 58 con cui vinse il Campionato del Mondo nel 2008; la sala di sinistra, più ampia, è dedicata alla MotoGp ed ospita il box originale ricostruito dal Team San Carlo Honda Gresini. 

Utilizza questa funzione per segnalare il commento ai moderatori.
Quale di queste opzioni descrive meglio la motivazione della segnalazione:

Per commentare, loggati con uno dei servizi disponibili:

in edicola
Vai alla prima pagina

Adv