Corriere Dello Sport.it

Motori

Cerca in Corriere dello sport.it:
Play videoIl nostro test alla guida della Ferrari 458 Speciale2
  • Si 
  • No 
 

sabato 09 novembre 2013

Il nostro test alla guida della Ferrari 458 Speciale

Il nostro inviato prova l’ultimo gioiello del Cavallino sulla pista di Fiorano

di Fulvio Solms
FIORANO - Ho un problema: m’innamoro delle macchine. Mi basta poco: un viaggio piacevole e la frittata è fatta. Oggi il guaio è particolarmente grosso: provo la Ferrari 458 Speciale, nei dintorni di Maranello dove nessuno si gira a guardarti - da queste parti la Rossa è come il Papa a Roma: ordinaria amministrazione - e poi sulla pista di Fiorano. Non ho, non avrò mai 239.000 euro da spendere per una macchina ma so anche che tanta gente, la stragrande maggioranza, non salirà mai su una Ferrari in vita sua. Ho un privilegio e me lo prendo tutto: ciò attutirà il distacco da cui ricaverò solo un piccolo dolore.

SU STRADA - «Tocca a lei». Tocca a me per una prima presa di contatto sulle colline. Lo sportello si spalanca su tutto ciò che un uomo con le macchine nel cuore può desiderare: Ferrari, sedile corsaiolo e avvolgente, interni spartani eppure - diamine - c’è tutto quel che serve. Niente rivestimenti: carbonio nudo. Niente tessuti: la carezza delicata dell’alcantara. Un ponte mette a disposizione i pulsanti per inserire la retro, il launch control per bruciare gli 0-100 in tre secondi, il cambio automatico (sciò: abbiamo poco da dirci). Sul volante il cuore dei comandi. Primo stupore: la visibilità è eccellente, neanche sembra quella di una macchina così marcatamente sportiva. Si parte, ma c’è qualcosa che stona. La radio è accesa: spenta. Il navigatore mi parla: spento. Stacco anche il cellulare: te e io soli, il mondo fuori. Una cosa davvero Speciale della 458 è il suono. Per descriverlo non troviamo parole migliori di quelle scelte dalla Ferrari: seduttivo e senza compromessi. Aggiungiamo: intenso ma mai assordante. Nel suono c’è il carattere di questa macchina che è sportiva ma rassicurante, estrema ma sobria, rabbiosa ma mai traditrice. Secondo stupore: il cambio F1 a doppia frizione semplifica tutto. F1 doppia frizione vuol dire niente frizione per chi guida. Come su tutte le Ferrari di ultima generazione il terzo pedale non c’è. Premi il freno per procedura raccomandata dalla Casa - potresti anche non farlo - tiri la paletta destra per far salire le marce e sei in prima. Lasci il freno e la macchina non si muove. Dai gas: si va. Salire e scendere con le marce è un gioco.


Ecco le foto della Ferrari 458 Speciale
IN PISTA - C’è guidare e guidare, però. Per farlo come la 458 Speciale merita bisogna essere in pista. Primi giri a Fiorano al fianco del collaudatore Raffaele De Simone. Vedi, qui resto attaccato al cordolo, lì stringi alla corda, qui sul ponte la frenata è cieca perché la successiva destra stretta è nascosta sotto il dosso, su questa “esse” si sente tutta l’accelerazione laterale, qui una bella frenata vigorosa, qui scarichiamo bene le marce. Il motore della 458 Speciale si fa sinfonia, la perizia del professionista svela le capacità straordinarie della macchina e del V8 Ferrari più prestazionale di sempre (605 cavalli per 4497 cc: il rapporto 135 cv/litro è record). Tocca a me, sotto l’occhio del collaudatore. Prima e più delle prestazioni mi pervade il piacere della guida, senza pari. La 458S è una belva obbediente: salire di marcia un godimento ma anche più esaltante la scalata, dove la velocità di cambiata incontra la potenza dei freni Brembo e si avvale della straordinaria leggerezza (1290 kg). Sul sovrasterzo ti viene concesso il piacere di correggere controsterzando ma vieni aiutato dall’elettronica: il controllo dell’angolo di assetto SCC abbinato a quelli di trazione e differenziale - non esisteva e oggi c’è: questa è un’invenzione Ferrari - interviene come un bravo maestro. Con questa macchina si possono fare due soli, gravi errori: 1) frenare troppo tardi; 2) disinserire con il manettino sul volante il sistema di assistenza (esc-off) se non si è veri piloti. Giornata senza prezzo. Per tutto il resto c’è Mastercard.

Video

Il test a bordo della Ferrari 458 Speciale

        Tutte le altre news di Motori →

        Ti potrebbe interessare!

        Inserisci Commento

        Utilizza questa funzione per segnalare il commento ai moderatori.
        Quale di queste opzioni descrive meglio la motivazione della segnalazione:

        Per commentare, loggati con uno dei servizi disponibili:

        Commenti

          Sondaggio

          • Salone di Parigi 2014: qual è la più bella?

          • Fiat 500X
          • Mercedes Classe B
          • Mini 5 porte
          • Renault Espace
          • Volvo XC90

          In Edicola

          • Vai alla prima pagina

          Seguici su Facebook