Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Altre Notizie

Vedi Tutte
Altre Notizie

SAFE, al via il Master in Gestione delle Risorse Energetiche

SAFE, al via il  Master in Gestione delle Risorse Energetiche

SAFE, il Ministro dell'Ambiente Gian Luca Galletti apre il XVIII Master in "Gestione delle Risorse Energetiche"

 

venerdì 17 marzo 2017 15:12

ROMA – L’energia del futuro: questo il tema dell’incontro, organizzato da SAFE, presso il Museo MAXXI di Roma in occasione della Cerimonia di Apertura della XVIII Edizione del Master in “Gestione delle Risorse Energetiche”.  All’incontro, presieduto dal Presidente di SAFE Raffaele Chiulli, hanno preso parte il Ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti, il Presidente dell’AEEGSI Guido Bortoni e il Presidente di Enea Federico Testa.
«La Strategia Energetica Nazionale non deve essere un mero esercizio strategico, ma deve aiutarci concretamente a disegnare il futuro energetico del Paese» ha dichiarato il Presidente di SAFE Raffaele Chiulli, che parlando del Master in “Gestione delle Risorse Energetiche” ha specificato: «L’impegno di SAFE è quello di rispondere alle esigenze delle imprese, inserendo al tempo stesso i nostri ragazzi nel mondo del lavoro: in questo modo si coniuga l’esperienza accademica, con quella pratica e operativa». Raffaele Chiulli Presidente della UIM ha indicato che le energie alternative saranno introdotte nella motonautica mondiale per rispondere in modo positivo alla domanda di politiche ambientali positive.

L’incontro è stato aperto dal Ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti: «Questo è l’appuntamento al quale partecipo più volentieri - ha sottolineato Galletti -  perché qui c’è la speranza ed il futuro. La rassegnazione, infatti, è il più grande problema di questo Paese: serve ottimismo ed essere qui tra giovani, che si preparano ad entrare nel mondo del lavoro dopo molti studi, mi dà speranza; conto su di loro e sono convinto che il futuro sia nell’ambiente. Questa tematica, infatti, ha assunto un ruolo fondamentale nello sviluppo economico di tutto il mondo e lo sarà sempre di più. Il Ministero che rappresento fa capire come l’ambiente sia fondamentale: è passato da essere il Ministero del vincolo a quello dello sviluppo». Sulla SEN il Ministro ha aggiunto: «Insieme alla strategia sui cambiamenti climatici e quella per lo sviluppo sostenibile, rappresenta il piano industriale futuro del Paese e il suo primo obiettivo, sarà il rispetto dei target di Parigi 2015».
Nel corso del dibattito, Guido Bortoni e Federico Testa hanno suggerito le parole chiave: speranza, come base di tutte le volontà di progresso e cultura, come carattere distintivo delle proposte per il futuro dell’energia.

Durante l’incontro è stato presentato il XVIII Master SAFE in “Gestione delle Risorse Energetiche”, che  si svolge nell’arco di sette mesi, per un totale di circa 650 ore. In queste sono comprese lezioni in aula, seminari specialistici, esercitazioni, workshop, progetti applicativi, visite a siti operativi, incontri con top manager, head hunter responsabili delle risorse umane delle aziende leader del settore energetico e ambientale.

Parte integrante del progetto del Master sono i project work, che nascono da esigenze specifiche delle imprese e che coinvolgono anche i partecipanti al Master SAFE. I progetti che verranno sviluppati nel corso della XVIII edizione sono: “La sentiment journey: come acquisire il sentiment del cliente nei diversi touchpoint con l’azienda, per indirizzare azioni di marketing e di customer care” presentato da Clara Curto di Acea Energia, Convergenza fra energia e digitale: nuove opportunità o minaccia esistenziale?”  illustrato da Giuseppe Lorubio di BKW, I possibili sviluppi del Demand Side Management in Italia” introdotto da Fabrizio Falconi di Engie, Big data: quali opportunità per le imprese di generazione?” presentato da Luca Alippi di EP Produzione, Oltre la commodity: servizi a valore aggiunto per la fidelizzazione dei clienti” descritto da Raffaella Testa di Geko, “Tecnologie innovative per l'utilizzo e il riciclo della CO2” raccontato da Giulio Casula di Saras e “Tecnologie per la sicurezza e la tutela ambientale dei gasdotti” introdotto dalle parole di Michele Mario Elia di TAP.

Durante la cerimonia è stato anche presentato  il premio “Energy for Energy Award” (E4EA),  dedicato a innovazione e talenti, promosso da SAFE, con la collaborazione di Enel. Ospite d’eccezione dell’evento è stata la street artist Alice Pasquini che, con l’aiuto dei partecipanti al Master, ha “disegnato” il futuro dell’energia tramite la finalizzazione di una sua opera esposta in sala.

Articoli correlati

Commenti