Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Altre Notizie

Vedi Tutte
Altre Notizie

Uisp: torna Giocagin, per sport e solidarietà

Uisp: torna Giocagin, per sport e solidarietà

Giocagin: il 24 e 25 febbraio, in 19 città italiane da Udine ad Enna. Al fianco di Terre des Hommes per i bambini del nord del Libano che fuggono dalla guerra in Siria

 

mercoledì 21 febbraio 2018 16:39

Roma, 21 febbraio - Divertimento, sport e solidarietà dal nord al sud d'Italia: tutto è pronto per la 31^ edizione di Giocagin, storica manifestazione nazionale dell’Uisp-Unione Italiana Sport Per tutti, che andrà avanti sino a giugno. Le giornate centrali della manifestazione saranno quelle di sabato 24 e domenica 25 febbraio, con 19 città coinvolte contemporaneamente, dal nord al sud d’Italia. Tra queste: Firenze, Alessandra, Udine, Piombino, Enna, Pisa e Giarre (Ct). Nei week end seguenti altre città si uniranno alla manifestazione e alla fine saranno complessivamente più di 50 le città di Giocagin 2018 con tanti bambini, ragazzi e atleti di tutte le età nelle diverse attività sportive, per tutti e a misura di ciascuno, dai 3 ai 90 anni.
E' possibile seguire la diretta con collegamenti dalle varie città sulla pagina Facebook @UispNazionale.

Sabato 24 febbraio protagonisti saranno i bambini: da Mestre (Ve), dove sono attesi 800 partecipanti, a Udine, con circa 150 giovanissimi che si esibiranno in ginnastica e danza, dalla classica all’hip hop. Numeri da capogiro a Rimini, dove saranno circa 1000 i protagonisti di Giocagin, per uno spettacolo che andrà avanti fino a tarda sera e che vede l’adesione anche del Rimini calcio che distribuirà sacche gara a tutti i partecipanti. Ancora giovani in scena a Palermo con atleti dai 5 ai 26 anni. Piombino e Rosignano Solvay, in provincia di Livorno, oltre a esibizioni di grandi e piccoli in molte specialità diverse tra cui la scherma, vedranno in campo anche “Il signore degli anelli” Vittorio Valvo, che sorprenderà il pubblico con i suoi esercizi acrobatici.
Domenica 25 febbraio a Firenze il palcoscenico di Giocagin verrà occupato dai più piccoli: saranno 250 i bambini tra i 5 e i 12 anni, che si esibiranno in coreografie ginniche e musicali, con l'hip hop. A Livorno invece attesi anche molti anziani, saranno infatti circa 600 i partecipanti, con esibizioni di ginnastica, pattinaggio, scherma, arti marziali e balli di gruppo. In molte città protagonista di Giocagin sarà l’inclusione: a Giarre (Ct) attesi circa 200 partecipanti, tra i 4 e gli 80 anni, al fianco di un gruppo di giovani migranti coinvolti dal progetto Uisp SportAntenne, condotto insieme a Unar per prevenire e contrastare episodi di discriminazione. A Martina Franca (Ta) accanto ai 165 anziani che apriranno la manifestazione ci saranno alcuni ragazzi rifugiati, ospiti della Cooperativa Salam che gestisce lo SPRAR. Ancora bambini protagonisti nella giornata di domenica a Rubiera (Re) con 250 ginnasti dai 6 ai 13 anni e a Lioni (Av) con 80 partecipanti tra gli 8 e gli 11 anni.

Le attività previste nelle esibizioni sono aperte a tutti e di vario tipo: ginnastica acrobatica e ritmica, danza, pattinaggio e discipline orientali fino alle più innovative performance di break-dance, hip-hop e rock&roll.

Come ogni anno la solidarietà è al centro della festa Uisp, quest'anno rivolta ai bambini siriani che scappano dalla guerra. Durante Giocagin tutti potranno dimostrare il proprio sostegno al progetto di solidarietà promosso dalla Fondazione Terre des Hommes Italia in Libano. A pochi chilometri dal confine siriano, sorge Arsal località che ospita all’incirca 60.000 rifugiati siriani nei campi informali, costituiti da tende e strutture improvvisate: i rifugiati vivono in condizioni precarie dovute alla mancanza di vestiti, medicinali, acqua potabile. Dopo l’intervento del 2017 a Macharia al Qaa che ha permesso l’acquisto di un primo Ludobus attualmente operativo con operatori formati dall’Uisp, Giocagin 2018 continuerà a contribuire alla risposta umanitaria attraverso l’acquisto di un nuovo Ludobus che permetterà a Terre des Hommes, all’interno degli interventi di supporto psicosociale, di raggiungere anche i bambini delle aree più remote garantendo loro il diritto al gioco e all’infanzia. L’Uisp inoltre continuerà a seguire e formare gli operatori locali permettendo loro di acquisire gli strumenti necessari per svolgere attività ludiche indirizzate ai bambini.
Giocagin 2018 gode della Medaglia del Presidente della Repubblica. Partner istituzionale della manifestazione è Marsh, fornitore ufficiale Premia.

Articoli correlati

Commenti