Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Altri Sport

Vedi Tutte
Altri Sport

Muay thai show a Roma. L'Italia batte l’Olanda

La rappresentativa italiana vince 3-1. Davide Armanini manda ko Redouan Daoudi nell'incontro più atteso. Grande successo per la terza edizione del ‘Fighting spirit muay thai’

 Daniele Liberati

lunedì 24 novembre 2014 00:00

ROMA - Spettacolo, emozioni e tanti applausi. Non ha tradito le aspettative la terza edizione del ‘Fighting spirit muay thai’. A Roma, in un ‘City Dream’ tutto esaurito, l’Italia ha vinto con merito la sfida con la forte rappresentativa olandese. Nell'incontro più atteso della serata (k1, categoria 75 kg), il romano Davide Armanini ha battuto Redouan Daoudi per ko alla seconda ripresa. Una prestazione di forza e carattere che ha impressionato e coinvolto tutto il pubblico. Vince per intervento medico alla seconda ripresa anche Alessandro Disnan contro il temibile Paul Pljnemburg. Il terzo successo italiano è firmato da Gianmarco Giosi, che ha sconfitto Paul Jansen. Sfortunato invece Alessandro Moretti, battuto ai punti da Nezami Monir in un combattimento tiratissimo che ha entusiasmato gli spettatori. Il quinto incontro internazionale è stato vinto dal forte britannico Joe Craven contro Francesco De Falco.Nella serata, presentata dal Team Colonnese Promotion (organizzazione a cura del Direttore Tecnico Regionale del settore Muay Thai della Fikbms-Coni Gianluca Colonnese, che ha annunciato per febbraio la sfida tra Italia e Thailandia), grandi applausi per il combattimento femminile (k1, categoria 53 kg). Arianna Salatino ha battuto la bravissima Antonia De Mare ai punti al termine di un incontro equilibrato e spettacolare. Di alto livello anche le altre quattro sfide tutte italiane. Luca Tagliarino ha vinto per ko alla prima ripresa contro Roberto Ranieri. Successi anche per Salvatore Signorino e Fabio Celeste, rispettivamente contro Emanuele Tetti e Jorge Alarkorn. Unico combattimento concluso in parità, invece, quella tra Tarik Lombardi e Emanuele Luvino.


Per Approfondire