Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Altri Sport

Vedi Tutte
Altri Sport

Kitesurfing: Australia record mondiale, 1000 km in 8 giorni

Kitesurfing: Australia record mondiale, 1000 km in 8 giorni
© EPA

Per beneficenza in favore ricerca su malattia motoneurone 

 

venerdì 21 agosto 2015 16:13

SYDNEY - Sette australiani hanno stabilito un nuovo primato mondiale di distanza coperta in kitesurf, cavalcando le onde trainati da aquiloni e coprendo in otto giorni 1000 km, da Cairns lungo la Grande Barriera Corallina fino a Capo York, all'estremo nord del continente. Sopravvissuti ad attacchi di squali, al sole cocente e alla stanchezza, hanno demolito il precedente record di 826 km, stabilito in febbraio dall'americano Rimas Kinka da Jacksonville a Key West, lungo la costa della Florida. Nell'impresa di beneficienza a favore della ricerca sulla malattia del motoneurone, i sette hanno raggiunto velocità fino a 50 km/ora, con una media di circa 25. Si sono lasciati dietro il compagno e organizzatore dell'impresa Alex Unsworth, che si è fratturato un femore in un wipe-out, travolto nell'impennata di un'onda, il primo giorno della spedizione che aveva programmato per un anno. La sola donna presente, Jess Digs, ha stabilito un nuovo record di endurance di 251 km domenica scorsa - lo stesso giorno di un incontro ravvicinato con uno squalo. "Ho sentito un forte colpo sulla schiena", ha raccontato. Solo la sera, nove ore dopo, ha trovato segni dei morsi sullo zaino e sull'IPhone. Il kitesurfing, inventato nel 1999, consiste nel farsi trainare, con una tavola da surf ai piedi, da un aquilone che è manovrato con una "barra di controllo", a cui è collegato da sottili cavi lunghi oltre 20 metri. Il direttore del Centro di ricerca sulla malattia del motoneurone all'Università Macquarie di Sydney, Nick Cole, che è uno dei surfisti, ha detto che il gruppo ha finora raccolto oltre 88 mila dollari (59 mila euro) a favore della ricerca sulla malattia, che colpisce i motoneuroni le cellule nervose del cervello e del midollo spinale che controllano il movimento. 

Per Approfondire

Commenti