Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Altri Sport

Vedi Tutte
Altri Sport

Malagò: «Roma 2024 è una ferita aperta»

Malagò: «Roma 2024 è una ferita aperta»
© Bartoletti

A Milano, per la presentazione della candidatura di Milano per ospitare la sessione Cio del 2019, il presidente del Coni è tornato sul no della Raggi alle Olimpiadi del 2024.

Sullo stesso argomento

 Andrea Ramazzotti

mercoledì 15 marzo 2017 13:00

MILANO - A Giovanni Malagò il no alle Olimpiadi del 2024 da parte del sindaco della Capitale Virginia Raggi non è ancora andato giù e stamani a Milano per la presentazione della candidatura del capoluogo lombardo per ospitare la sessione Cio del 2019, il presidente del Coni è tornato sull'argomento assestando una stilettata: "In vista del sessione del Cio del 17 settembre, quando sarà scelta la sede della sessione Cio del 2019, sono ottimista e fiducioso perché nelle competizioni elettorali mi esalto. Chiederò il voto alle persone alle quali lo avevo chiesto per le Olimpiadi del 2024. Abbiamo un credito forte come sistema sportivo italiano che esce rafforzato da quello che è successo. Gli uomini di sport sanno vincere e perdere, ma noi non abbiamo giocato la partita delle Olimpiadi del 2024 e quella ferita non si può dimenticare né si è rimarginarta. Ora c’è una nuova avventura che sono orgoglioso di fare con queste persone". Vicino a lui il sindaco di Milano Sala e il governatore della Regione Lombardia Maroni.

Articoli correlati

Commenti