Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Altri Sport

Vedi Tutte
Altri Sport

Alpinismo: Ueli Steck muore sull'Everest

Alpinismo: Ueli Steck muore sull'Everest
© EPA

Il corpo senza vita dell'alpinista svizzero è stato ritrovato al Campo 1 della montagna più alta del mondo

Sullo stesso argomento

 

domenica 30 aprile 2017 11:48

ROMA - "The Swiss Machine" non è riuscita in quest'ultima leggendaria impresa. Ueli Steck ha perso la vita tentando la traversata Everest-Lhotse. A darne la notizie è stato il sito nepalese "Thehimalyantimes":  secondo le prime testimonianze l'alpinista svizzero avrebbe perso la vita in seguito a una caduta. A dare l'allarme sarebbero stati alcuni scalatori in sosta al Campo 1 che avrebbero assistito alla caduta di Steck. Il riconoscimento della "Swiss Machine" è stato fatto in un primo momento solo attraverso ciò che a quanto è stato rinvenuto sui suoi resti. 

EVEREST-LHOTSE - Ueli Steck stava tentanto l'ennesima impresa della sua mitica carriera d'alpinista e per provare la traversata Everest-Lhotse, il passaggio dalla montagna più alta alla quarta cima della terra, stava portando avanti un sistema di acclimatazione che lo costringeva a scalate e discese in rapidità: veloci salite fino ai 7mila metri per tornare subito ai campi base più in basso. Ma una di queste scalate sarebbe stata fatale: il 41enne svizzero sarebbe caduto mentre affrontava un pendio ghiacciato del Nuptse senza protezioni. Per recuperare il corpo di Steck è stato necessario l'intervento di un elicottero e ora è stato trasferito a Katmandu. 

Articoli correlati

Commenti