Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Altri Sport

Vedi Tutte
Altri Sport

Sky Sports Scholarships: un impegno per lo sviluppo dello sport

Sky Sports Scholarships: un impegno per lo sviluppo dello sport

Anche l’italiana Marta Bassino entra nel progetto Sky che supporta 12 tra gli atleti europei più promettenti

 

giovedì 26 ottobre 2017 16:30

MILANO - Un progetto per supportare le potenzialità degli atleti europei più promettenti, aiutandoli a raggiungere i migliori risultati in campo internazionale. È l’impegno di Sky, che attraverso la Sky Sports Scholarships sostiene 12 tra i migliori giovani talenti dei Paesi in cui il Gruppo Sky è presente, vale a dire Gran Bretagna, Irlanda, Germania, Austria e Italia.

Tra le promesse, da oggi anche Marta Bassino, la 21enne cuneese della nazionale azzurra di sci alpino: “È un super progetto, un’opportunità unica – dice - sicuramente mi farà crescere, devo imparare ancora tante cose”.

Nato nel 2012, il progetto di Sky, in continuità con la filosofia di promuovere lo sviluppo dello sport a tutti i livelli, ha già supportato fino alla loro piena e completa valorizzazione ben 20 atleti. Oggi, altri nuovi 12 giovani talenti, tra cui la neo arrivata Marta Bassino, potranno quindi contare sul sostegno di Sky, che nello specifico offre loro una borsa di studio e il supporto di alcuni mentor specializzati nello sport, nel business, nello sviluppo personale e nella gestione dei rapporti con i media.

La Sky Sports Scholarships apre le sue porte agli sportivi di moltissime discipline, valorizza lo straordinario talento degli atleti paralimpici e, per la prima volta, include sport non olimpici come quelli estremi. Così, nella stessa squadra ideale, convivono tennisti (Daniel Altmaier ed Emily Appleton), pentatleti (Francesca Summers), nuotatori (Freya Anderson, Max Litchfield e Ellen Keane), ginnasti (Joe Fraser), talenti dell’atletica (Imani Lansiquot, Andrew Pozzi e la paralimpica Samantha Kinghorn), dello sci (la nostra Marta Bassino) e climbers (Molly Thompson-Smith).

Ognuno di loro, con una storia diversa e appassionante alle spalle, verrà quindi seguito da vicino nei prossimi passi della propria carriera, con la possibilità di contare su un aiuto speciale per migliorarla. Primo grande appuntamento saranno i Giochi Olimpici invernali in Corea (Pyeongchang, 9-25 febbraio 2018), ai quali – in attesa della qualificazione – potrebbe partecipare anche Marta Bassino.

Tony Lester, responsabile dello Sky Sports Scholarships programme, ha commentato: “Marta entra a far parte di un eccezionale gruppo di giovani atleti nonché di future storie di successi sportivi. È un vero privilegio per noi potere avere un impatto positivo in un momento così decisivo per le loro carriere. Negli ultimi sei anni, Sky ha sostenuto più di 20 atleti nel Regno Unito e li ha aiutati ad alzare sempre di più l’asticella. Non vediamo l’ora di lavorare con Marta nel percorso che la porterà a Pyeongchang 2018. Con il sostegno di Sky, ci auguriamo che Marta possa raggiungere i suoi obiettivi sulle piste da sci e nella vita”.

Articoli correlati

Commenti