Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Altri Sport

Vedi Tutte
Altri Sport

A maggio a Milano c'è Venator

A maggio a Milano c'è Venator

Presentata la quarta edizione dell'evento numero 1 delle MMA italiane che si terrà al Fabrique. Imponente la copertura televisiva con oltre 100 paesi collegati.

Sullo stesso argomento

 Andrea Ramazzotti

martedì 13 febbraio 2018 00:25

MILANO - La quarta edizione dell’evento numero 1 delle MMA italiane si terrà sabato 5 maggio al Fabrique di Milano dove andrà in scena Venator. Imponente la copertura televisiva: la manifestazione sarà visibile in oltre 100 paesi con l’ex atleta UFC Luke Barnatt commentatore tecnico dell’edizione in inglese, oltre ovviamente al grande spazio sui principali media internazionali di settore che già da tempo seguono regolarmente le vicende della promotion tricolore. Per quanto riguarda invece gli atleti impegnati nell’Ottagono, è stata annunciata una partnership con il team brasiliano dei fratelli Nogueira, due leggende delle MMA, che porteranno in Italia alcune giovani promesse della terra che ha dato i natali alle prime competizioni all’origine delle MMA e che è tutt’oggi una grande fucina di talenti. Altra dimostrazione della caratura della serata sarà la presenza come arbitri di due ufficiali di gara UFC: Marc Goddard (oggi considerato uno dei migliori al mondo) e Rich Mitchel.

CALENDARIO - Il patron Frank Merenda ha illustrato le nuove linee guida degli eventi targati Venator ed è stato fissato un calendario a cadenza semestrale, con la “puntata” successiva a quella di maggio che si terrà a ottobre. Confermata inoltre la presenza fissa di una pre-card con match dilettantistici gestiti dalla FIGMMMA (la Federazione Italiana Grappling ed MMA affiliata FIJLKAM) per dare anche a questi atleti un giusto riconoscimento mediatico e permettere ai migliori di mettersi in mostra nell’ottica di un passaggio al professionismo. Per quanto riguarda invece i pro ci sarà una sorta di divisione in livelli, con match tra giovani talenti italiani e sfide internazionali con i migliori fighter del nostro paese contro forti atleti di caratura mondiale. Va infatti sottolineato che Venator ha già lanciato in UFC ben 4 atleti tra i quali il nostro Marvin Vettori. La promotion leader mondiale delle MMA segue quindi con grande interesse gli eventi dell’organizzazione italiana confermandone l’assoluto valore tecnico. Venator è allineato ai massimi standard internazionali anche per quanto riguarda la sicurezza degli atleti: tutti i match saranno sulla distanza dei 3 round (pure quelli titolati) ma soprattutto ci saranno (anche per i dilettanti) severi controlli antidoping, anche nel periodo pre match, con salate sanzioni oltre alla squalifica per chi risultasse positivo. 

CARD UFFICIALE - Ecco la card pro ufficiale che sarà la seguente:

* Jonas Billstein, Combat Club Cologne (record pro 19 vittorie e 5 con sconfitte con 15 successi prima del limite) Vs Mattia “Aittam” Schiavolin, Shoot Team Padova (14-2, 13 vittorie prima del limite) PER IL TITOLO PESI MEDI
 
* Ivan “The Terrible” Musardo, Pitbull Brothers Zurigo (25-11-1) Vs Leonardo Zecchi, Stabile team (14-9-1) PER IL TITOLO PESI LEGGERI 

* Federico “Fortigno” Mini, Extreme Fighter Academy (6-0) Vs Emrah “The Anatolian Wolf” Sonmez Lions Den Gym (8-1) PER IL TITOLO PESI PIUMA

* Felipe Nilo, Team Nogueira (8-1) Vs Roberto “supernatural” Rigamonti University of Fighting (4-2-1) PER IL TITOLO PESI WELTER

* Mike “Airllines” Ekundayo (4-0, 3 Ko) Vs Davide Baneschi, Rendoki Dojo (10 vittorie tutte prima del limite – 8 finalizzazioni e 2 Ko – 6 sconfitte ed 1 No Contest)

* Rafael Torres Henrique, Stabile team (9-3) Vs Paata Tschapelia, Stallions Sage (7-2)

* Gianmarco Romeo, Ground Pressure Team (5-2) Vs Danilo “Caterpillar” Belluardo, Stabile Team (6-3)

* Antonio “Tony Fox “Roberto da Costa Rodrigues, Team Nogueira (5-4) Vs Luca “Shoto” Puggioni, Advanced Fight Team (12-12)

Articoli correlati

Commenti