Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Atletica

Vedi Tutte
Atletica

Atletica, Tamberi: «Meritavo un pizzico di fortuna, ho bisogno di rifiatare»

Atletica, Tamberi: «Meritavo un pizzico di fortuna, ho bisogno di rifiatare»
© Getty Images

Il campione italiano di salto in alto: «Ci ho messo l'anima, speravo con tutto il cuore che bastasse, nell'ultimo anno non ho mai fatto un passo indietro»

Sullo stesso argomento

 

venerdì 11 agosto 2017 16:20

ROMA - «Ho lottato fino all'ultimo salto, ci ho messo l'anima, oggi e negli ultimi 365 giorni, non mi sono arreso neanche un secondo. A 2,29 mi sono stupito, speravo con tutto il cuore che bastasse per la finale, e invece serviva fare di più... non parlo mai di fortuna, ma oggi, dopo tutto quello che ho passato, credevo di meritarne un pizzico. E' difficile da accettare». Gianmarco Tamberi pronuncia fra le lacrime queste parole, e tutto ciò è l'immagine di ciò che prova per essere rimasto fuori dalla finale mondiale dell'alto.

Tamberi fuori dalla finale mondiale di salto in alto

«Mi sono stupito di me stesso - continua Tamberi piangendo - perché oggi è una di quelle giornate in cui non mi stacco da terra. Speravo con tutto il cuore che bastasse. E' dura accettarlo perché nell'ultimo anno non ho fatto mai un passo indietro, non mi sono mai arreso, non mi son risparmiato nulla. Ora ho bisogno di rifiatare un attimo, improvvisamente sento addosso tutto il peso degli allenamenti fatti, della riabilitazione, della dieta. Sono stanco, non mi reggo in piedi».

Le ultime notizie sull'Atletica

Articoli correlati

Commenti