Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Atletica

Vedi Tutte
Atletica

Doping, caso Schwazer: condannati medici Fidal

Doping, caso Schwazer: condannati medici Fidal
© ANSA

Favoreggiamento nei confronti dell'ex campione olimpico: due anni di pena per Fiorella e Fischetto, nove mesi per l'ex dirigente Bottiglieri. Il legale Brandstaetter: «Schwazer ha detto la verità»

Sullo stesso argomento

 

giovedì 25 gennaio 2018 11:55

ROMA - Il tribunale di Bolzano ha condannato a due anni ciascuno i medici della Federazione Italiana di Atletica Leggera Pierluigi Fiorella e Giuseppe Fischetto, accusati di favoreggiamento nell'ambito di un filone del caso doping Alex Schwazer. L'ex dirigente del settore tecnico della Fidal, Rita Bottiglieri, è stata invece condannata a 9 mesi. L'accusa aveva chiesto per Fiorella un anno e dieci mesi, mentre per Fischetto un anno e otto mesi e per Bottiglieri invece l'assoluzione per mancanza di prove.

SCHWAZER - «La sentenza del tribunale di Bolzano contro i medici Fidal conferma che Alex Schwazer davanti ai giudici ha detto la verità. Questo per noi è una importante conferma». Lo ha detto il legale dell'ex marciatore, l'avvocato Gerhard Brandstaetter. «Prima di commentare una sentenza, alla quale non ho direttamente assistito, voglio comunque vedere e leggere le motivazioni». Brandstaetter si è detto fiducioso anche per quanto riguarda il braccio di ferro, che ormai va avanti da mesi, tra Bolzano e Colonia per la consegna delle provette d'urina e l'atteso controesame in Italia. «Una disposizione di un tribunale non può semplicemente essere ignorata. Attendiamo con fiducia la prossima settimana altrimenti intraprenderemo provvedimenti giuridici», ha concluso.

Articoli correlati

Commenti