Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Atletica

Vedi Tutte
Atletica

PUMA salta in alto con Gianmarco Tamberi

PUMA salta in alto con Gianmarco Tamberi

Il campione del mondo indoor entra a far parte della famiglia di atleti PUMA

 

martedì 20 marzo 2018 17:58

PUMA compie, letteralmente, un balzo in avanti firmando una partnership a lungo termine con uno dei più apprezzati atleti italiani: Gianmarco Tamberi.

L'altista italiano, campione mondiale indoor a Portland 2016 e campione europeo ad Amsterdam 2016, detentore del record nazionale sia outdoor che indoor, si aggiunge oggi al portfolio di campioni partner del brand più veloce del mondo. Tamberi non è solo una leggenda dello sport ma è anche un personaggio carismatico che incarna perfettamente i valori e le caratteristiche di PUMA. E' stato visto sfoggiare una folta barba durante le qualifiche e averne tagliato metà per le finali.

La sua attitudine vincente e la sua visione unica gli hanno permesso di vincere l'oro in molte occasioni, vantando un record personale di 2.39m nel salto in alto. Tamberi è cresciuto notevolmente in questi anni, nel 2015 ha battuto il record italiano di salto in alto due volte, a 2.34m a Colonia e a 2.37m a Eberstadt e nel 2016 ha vinto il Diamond League Meeting a Monaco poco prima dei Giochi di Rio. È diventato uno dei grandi artisti di questo sport, rispettato dai colleghi e amato dai fan.

"È un grande onore per me far parte della squadra più veloce di sempre. Mi auguro che questa nuova partnership possa spingermi oltre ogni limite, alzare il livello ancora più in alto e poter celebrare molti successi insieme." ha dichiarato Gianmarco Tamberi.

Tamberi ha uno spirito giovane e avventuroso, uno stile unico e una grande volontà che dimostra ogni giorno nel suo lavoro. Spinge forte, si allena duramente e vive ancora più velocemente; è la rappresentazione vivente dei valori di PUMA come azienda.

PUMA è quindi felice di accogliere Gianmarco Tamberi nella sua grande famiglia e non vede l'ora di celebrare le sue prossime competizioni e i futuri trionfi.

Articoli correlati

Commenti