Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Ciclismo, la Tirreno-Adriatico cambia: percorso leggermente diverso
© LAPRESSE
Ciclismo
0

Ciclismo, la Tirreno-Adriatico cambia: percorso leggermente diverso

La corsa avrà un dislivello totale di 9.000 metri e tratti con pendenze anche sopra il 18%. Inizierà il 13 marzo e terminerà il 19 a San Benedetto del Tronto

ROMA - Due cronometro ormai tradizionali (a squadre nella prima tappa a Lido di Camaiore e individuale nell'ultima a San Benedetto del Tronto), due tappe per velocisti e tre tappe mosse con muri e salite brevi caratterizzeranno la 54/a edizione della Corsa dei Due Muri, la Tirreno-Adriatico, che avrà un dislivello totale della corsa di 9.000 m. La Matelica-Jesi sarà la tappa del vino con omaggio al Verdicchio, prodotto unicamente in questa zona delle Marche. La corsa, ormai da alcuni anni, è stata scelta come veicolo promozionale turistico dalla regione Marche, che l'ha presentata a Recanati. La città leopardiana domenica 17 marzo ospiterà una delle tappe più spettacolari della Corsa che inizierà il 13 marzo e si concluderà come da tradizione a San Benedetto del Tronto il 19 marzo con l'organizzazione di RCS Sport/La Gazzetta dello Sport. L'assessore regionale al Turismo Moreno Pieroni ha parlato di una «collaborazione collaudata» e trasversale, tra sport e promozione delle bellezze delle Marche. Il percorso infatti si snoda tra borghi storici e lungomari, 6 località toccate nelle Marche in 4 tappe, che «diventano quasi il disegno di un ideale itinerario turistico, dalla montagna al mare da percorrere non solo in bici». Un percorso leggermente diverso da quelli degli ultimi anni che torna verso le Tirreno-Adriatico costellate di muri, presenti lungo tutto il percorso con pendenze a volte anche sopra il 18%. Ci sono strappi impegnativi per arrivare a Fossombrone con, nel finale, il Muro dei Cappuccini da ripetere due volte, Muri per Recanati (anche qui quello duro è a ridosso dell'arrivo), salite più lunghe per Pomarance già nella seconda tappa. Invariate rispetto agli ultimi anni le due cronometro, di apertura a squadre e di chiusura individuale, a Lido di Camaiore e San Benedetto del Tronto. Le tappe adatte ai velocisti saranno invece quelle che termineranno a Foligno e Jesi.

 

Vedi tutte le news di Ciclismo

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti

Altri Sport

Tutte le notizie di Altri Sport