Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Tour de France: acuto di Sagan, Thomas resta in giallo
© AFPS
Tour de France
0

Tour de France: acuto di Sagan, Thomas resta in giallo

Vittoria dello slovacco campione del mondo nella 13esima tappa della 'Grande Boucle', mentre il britannico mantiene la vetta della classifica

ROMA - Dopo la scorpacciata delle salite alpine, Peter Sagan non si fa sfuggire l'occasione in pianura e sul traguardo di Valence firma la sua personale tripletta nell'edizione 105 del Tour de France vincendo in volata la 13esima tappa, da Bourg d'Oisans a Valence, di 169,5 km. Una frazione, come si dice in gergo, di trasferimento, che ha portato i corridori nel dipartimento della Drme e il fuoriclasse slovacco di nuovo sul gradino più alto del podio. Il tre volte campione del mondo ha battuto in rimonta il campione europeo Alexander Kristoff (Uae Team Emirates) e Arnaud Demare, che pure si era speso insieme alla Groupama Fdj per cercare di tenere sotto controllo la fuga di giornata, promossa da De Gendt, Claeys, Scully e Schaer, con quest'ultimo ripreso a una manciata di chilometri dal traguardo (domani correrà con il numero rosso, sinonimo di ciclista più combattivo di giornata) quando sembrava quasi avercela fatta. Non aveva però fatto i conti con gli uomini della Bora-Hansgrohe, sempre in grado di controllare la corsa e respingere ogni attacco e che a 2 km dall'arrivo si sono posizionati per favorire il loro capitano. Che non ha tradito le attese, firmando il successo n.11 nei Tour finora corsi. Nelle retrovie i due azzurri, Andrea Pasqualon (8°) e Sonny Colbrelli (9°), mentre il gallese Geraint Thomas si conferma ovviamente maglia gialla in una classifica da oggi orfana di Vincenzo Nibali e che vede sempre al secondo posto il britannico Chris Froome (a 1'39") e terzo Tom Dumoulin (1'50"). La cronaca della giornata è tutta qui, considerando che il trittico alpino dei giorni scorsi aveva messo fuori causa i tanti velocisti che l'avevano fatta da padrone nella prima settimana (Gaviria, Greipel, Gallopin, Groenewegen, Zabel), lasciando quindi campo libero a Sagan che se l'è dovuta vedere con un ben più ristretto gruppo di sprinter, tra l'altro anche a corto di energie dopo gli sforzi dei giorni scorsi. Ancora una volta messi in fila dal campionissimo slovacco, sempre più maglia verde. Dopo la tappa rigenerante di oggi domani si torna in quota: è in programma la frazione da Saint Paul Trois a Chateaux, di 188 km, con gli ultimi 100 km caratterizzati da una serie di salite brevi ma dure. Il gran finale sarà sulla Cote de la Croix Neuve, uno strappo di tre chilometri al 10% che promette battaglia.

ORDINE D'ARRIVO - 1) Peter Sagan (Slo) in 3h 45' 55'' (abbuono 10"); 2) Alexander Kristoff (Nor) st (abbuono 6"); 3) Arnaud Demare (Fra) st (abbuono 4"); 4) John Degenkolb (Ger) st; 5) Greg van Avermaet (Bel) st; 6) Yves Lampaert (Bel) st; 7) Magnus Cort Nilsen (Dan) st; 8) Andrea Pasqualon (Ita) st; 9) Sonny Colbrelli (Ita) st; 10) Taylor Phinney (Usa) st. 

CLASSIFICA GENERALE - 1) Geraint Thomas (Gb) in 49h 24' 43"; 2) Chris Froome (Gb) a 1'39"; 3) Tom Dumoulin Ola) 1'50"; 4) Primož Roglic (Slo) 2'46"; 5) Romain Bardet (Fra) 3'07"; 6) Mikel Landa (Spa) 3'13"; 7) Steven Kruijswijk (Ola) 3'43"; 8) Nairo Quintana 4'13"; 9) Daniel Martin (Irl) 5'11"; 10) Jakob Fuglsang (Dan) 5'45".

Tour de France, Nibali lascia per infortunio

Vedi tutte le news di Tour de France

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti

Altri Sport

Tutte le notizie di Altri Sport