Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Golf

Vedi Tutte
Golf

Golf, che show a Vigevano con l’Italian Pro Tour

Golf, che show a Vigevano con l’Italian Pro Tour

C’è grande attesa per scoprire se la prima tappa italiana dell’Alps Tour 2016 si tingerà di azzurro o se parlerà straniero

 

venerdì 20 maggio 2016 22:11

ROMA - Il Golf Vigevano è pronto ad accogliere il round conclusivo del Vigevano Open Alps Tour, sesta tappa del circuito internazionale dell’Alps Tour e terzo evento italiano dell’Italian Pro Tour 2016. Le ultime 18 buche sul percorso lombardo decreteranno il vincitore, al quale andranno 5.800 euro dal montepremi di 40 mila. C’è grande attesa per scoprire se la prima tappa italiana dell’Alps Tour 2016 si tingerà di azzurro o se parlerà straniero. Il pubblico, accorso numeroso nelle prime due giornate di gara, oltre ad aver apprezzato la bellezza del tracciato immerso nel Parco del Ticino, ha potuto seguire da vicino le prodezze dei 138 partecipanti. L’ingresso gratuito, come da tradizione delle tappe dell’Italian Pro Tour, rappresenta un imperdibile invito alla scoperta di questo magnifico sport. Osservando dal vivo la spettacolarità dei gesti tecnici, infatti, è impossibile restarne indifferenti. Così, capita spesso che chi entra per la prima volta in un circolo di golf in occasione di una gara dell’Italian Pro Tour, il giorno seguente vi fa ritorno per una lezione con il maestro. Il livello di gioco del Vigevano Open Alps Tour è molto alto: il field annovera i giovani più promettenti del panorama europeo. L’Alps Tour è da sempre la vetrina dei talenti emergenti. Un trampolino di lancio verso i fuoriclasse del golf mondiale impegnati sul Challenge Tour e sull’European Tour.

VERSO LA RYDER CUP 2022 - Manifestazioni internazionali di forte appeal come quelle presenti nel calendario dell’Italian Pro Tour rappresentano uno degli strumenti di maggior forza persuasiva per avvicinare al golf. Il numero degli spettatori è in costante crescita e soprattutto sempre più eterogeneo. Ogni gara riesce a penetrare nel tessuto sociale locale, creando l’atmosfera briosa e coinvolgente che solo un grande evento sportivo sa generare. L’assegnazione all’Italia della Ryder Cup 2022 (terzo evento sportivo al mondo) sta facendo da motore trainante di un progetto ambizioso: far crescere il numero di praticanti, rafforzando il messaggio di uno sport aperto a tutti.

Articoli correlati

Commenti