Pugilato

Vedi Tutte
Pugilato

Il pugile Nick Blackwell esce dal coma dopo l'ultimo grave incidente

Il pugile Nick Blackwell esce dal coma dopo l'ultimo grave incidente
© Lapresse / PA

L'ex campione inglese dei pesi medi, per la seconda volta nel 2016, si è risvegliato dopo l'intervento a cui è stato sottoposto per ridurre un gonfiore al cervello

Sullo stesso argomento

 

venerdì 23 dicembre 2016 13:47

ROMA - Nick Blackwell è uscito dal coma. L'ex pugile britannico si è risvegliato stamane dopo esserci entrato a seguito dell'intervento chirurgico a cui era stato sottoposto a novembre per ridurre un gonfiore al cervello a seguito di alcuni problemi accusati dopo una sessione da sparring partner. Una sessione d'allenamento segreta, o in qualche modo tenuta nascosta fino alla notizia dell'operazione, visto che Blackwell avrebbe dovuto evitare di tornare a fare attività pugilistica avendo avuto gravi problemi solo pochi mesi fa. Nel marzo scorso, infatti, il boxeur 26enne era finito già in coma, indotto, a seguito dei colpi ricevuti in quello che è stato a tutti gli effetti il suo ultimo incontro in carriera, quello contro Chris Eubank Junior. Un episodio in cui si riuscì ad evitare il peggio forse soltanto grazie all'intervento del padre (e allenatore) di Eubank Jr, salito sul ring per convincere il figlio a non infierire su Blackwell, che non vedeva più dall'occhio sinistro e crollò al tappeto riportando infine un'emorragia cerebrale.

IL RITORNO - Risvegliatosi nei primi giorni d'aprile, e ritiratosi naturalmente dall'agonismo, l'ex campione inglese dei pesi medi non ha però rinunciato al pugliato, riuscendo ad ottenere di nuovo la licenza e riprendendo a boxare in sessioni d'allenamento, una decisione definita dall'avversario Eubank Jr "assolutamente folle". Fino a novembre quando, al termine di uno di questi training, il 26enne di Trowbridge è rientrato in coma ed è stato sottoposto ad una necessaria operazione alla testa, da cui fortunatamente oggi ha ripreso conoscenza.

Articoli correlati

Commenti