Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Rugby

Vedi Tutte
Rugby

Italia, la formazione per il test-match con l'Australia

Italia, la formazione per il test-match con l'Australia
© LaPresse/Spada

Il ct O'Shea: «Loro sono una grande squadra, ferita dalla sconfitta interna contro la Scozia, e vorrà chiudere questo trittico di partite con una vittoria di qualità contro di noi. Non glielo dobbiamo permettere»

 

giovedì 22 giugno 2017 14:59

ROMA - Conor O'Shea, Commissario Tecnico della Nazionale Italiana di rugby, ha reso nota la formazione che sabato, al Suncorp Stadium di Brisbane (ore 15 locali, le 7 di mattino in Italia, diretta Sky Sport) affronterà l'Australia nel terzo e conclusivo test-match del tour estivo. Per gli ottanta minuti che concludono la stagione 2016/2017, destinata a rimanere nella storia del rugby azzurro per la vittoria di Firenze contro il Sudafrica, il ct punta ancora sulla continuità nelle scelte, apportando solo tre cambiamenti al XV titolare rispetto alla squadra scesa in campo a Suva contro Fiji avendo a disposizione 30 dei 31 convocati, con il solo Robert Barbieri fermato da un infortunio alla caviglia. O'Shea completa la turnazione tra i tre mediani di mischia convocati per il tour affidando la cabina di regia, sin dal primo minuto, a Tito Tebaldi, sceso in campo nei minuti finali alle Fiji. Il numero nove nocetano della Benetton Rugby divide la gestione della squadra con Tommaso Allan, confermato titolare all'apertura come nelle precedenti due gare della tournee.Nella linea arretrata la novità è rappresentata da Giovambattista Venditti, uno dei veterani tra i trequarti della Nazionale, che rileva il posto da Leonardo Sarto all'ala mentre in mischia staffetta sudafricana per la maglia numero otto, con Van Schalkwyk dal primo minuto in sostituzione di Steyn. Francesco Minto, con la maglia numero sei, guida la Nazionale come capitano per la seconda volta in carriera. In panchina O'Shea mescola esperienza - Gori, Benvenuti - all'entusiasmo di alcuni azzurri alle prime apparizioni internazionali, con il seconda e terza linea friulano Marco Lazzaroni in odore di esordio internazionale con la maglia numero 19.

LA CARICA DI O'SHEA - «Pressione sull'Australia e rispetto del nostro piano di gioco: saranno queste le chiavi della partita di sabato contro i Wallabies", ha detto O'Shea annunciando l'ultima squadra del secondo anno della propria gestione. "L'Australia è una grande squadra, ferita dalla sconfitta interna contro la Scozia, e vorrà chiudere questo trittico di partite con una vittoria di qualità contro di noi. Non glielo dobbiamo permettere. Dobbiamo scendere in campo e giocare da Italia, sapendo che sarà una gara molto più difficile di quella contro Fiji", ha aggiunto il ct azzurro. "La squadra è cresciuta in queste settimane e, nonostante so quanto sia difficile per quei ragazzi che non hanno avuto l'opportunità di giocare, tutti hanno contribuito a questo tour, nel corso del quale abbiamo già consegnato quattro nuovi caps e potremmo avere un quinto esordiente sabato, con Marco Lazzaroni pronto ad entrare dalla panchina", ha concluso O'Shea.

LA FORMAZIONE - Questa la formazione per la partita di sabato a Brisbane: 15 Edoardo Padovani (Zebre Rugby, 13 caps), 14 Angelo Esposito (Benetton Rugby, 13 caps), 13 Michele Campagnaro (Exeter Chiefs, 31 caps), 12 Tommaso Boni (Zebre Rugby, 4 caps), 11 Giovambattista Venditti (Zebre Rugby, 42 caps), 10 Tommaso Allan (Benetton Rugby, 32 caps), 9 Tito Tebaldi (Benetton Rugby, 21 caps), 8 Andries Van Schalkwyk (Zebre Rugby, 14 caps), 7 Maxime Mbana' (Zebre Rugby, 10 caps), 6 Francesco Minto (Benetton Rugby, 35 caps - capitano), 5 Dean Budd (Benetton Rugby, 2 caps), 4 Marco Fuser (Benetton Rugby, 23 caps), 3 Simone Ferrari (Benetton Rugby, 4 caps), 2 Luca Bigi (Benetton Rugby, 2 caps), 1 Andrea Lovotti (Zebre Rugby, 16 caps). (In collaborazione con Italpress)

Articoli correlati

Commenti