Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Rugby

Vedi Tutte
Rugby

Rugby, l'Italia ancora ko: 6-35 con il Sudafrica

Rugby, l'Italia ancora ko: 6-35 con il Sudafrica
© ANSA

Allo stadio Euganeo di Padova, la squadra di O'Shea esce sconfitta nell'ultimo dei tre test match di novembre

 

sabato 25 novembre 2017 18:05

PADOVA - Si chiude male il 2017 dell'Italia del rugby che nel terzo e ultimo test match di novembre cede 35-6 al Sudafrica, che sarà avversario degli azzurri anche ai Mondiali del 2019 in Giappone. Allo stadio Euganeo di Padova il XV di O'Shea compie un passo indietro facendosi surclassare da quegli Springboks battuti l'anno scorso a Firenze.

LE ULTIME DI RUGBY

Dopo quella storica vittoria, la prima dell'Italia contro i due volte campioni del mondo, gli azzurri del ct O'Shea hanno perso con Tonga nell'ultimo match del 2016 e poi messo insieme, nell'anno solare in corso, uno score di dieci sconfitte e una vittoria, quella di Catania contro una selezione di Fiji messa insieme quasi all'ultimo momento visto che i suoi giocatori sono sparsi per il mondo. Oggi l'Italia, incapace di segnare anche un solo punto nella ripresa e tanto meno di andare in meta (come successo anche contro i Pumas argentini a Firenze), ha avuto un buon avvio mettendo sotto pressione i sudafricani: all'11' andava in vantaggio con un calcio piazzato del solito Canna ma era solo una fiammata. Il Sudafrica reagiva e infatti si portava avanti realizzando tre mete di ottima fattura, due delle quali segnate dai potenti uomini di mischia sudafricani. Dopo il calcio di punizione realizzato al 20' Canna non riusciva a centrare nuovamente i pali al termine della prima frazione, chiusa in vantaggio dal Sudafrica per 21-6.

Ad inizio ripresa gli Springboks trovavano la quarta meta nuovamente con un drive da touche, successivamente trasformata dal 'man of the match' Pollard per il 28-6 ospite. La difesa sudafricana continuava a rivelarsi insormontabile per gli azzurri, poi sul finire del match gli Springboks chiudevano definitivamente il match con la meta su ripartenza del subentrato Mostert per il 6-35 finale

Articoli correlati

Commenti