Semplicemente Running

Vedi Tutte
Semplicemente Running

Miglio di Roma, grande festa dello sport

Miglio di Roma, grande festa dello sport

Tra gli uomini vince il norvegese Ingebrigsten; trionfo azzurro con la Magnani tra le donne

 

lunedì 5 giugno 2017 15:23

La seconda edizione del Miglio di Roma è stata una grande festa dello sport. Fin da mezzogiorno un popolo allegro e vivacissimo, composto da atleti professionisti, appassionati di sport all’aria aperta, bambini, studenti universitari e semplici turisti curiosi, ha iniziato a riempire di suoni e colori un’animatissima Piazza del Popolo. A conferma della corretta riuscita del progetto ideato da Atleticom di ridare vita al Miglio di Roma e ripristinare una tradizione romana storica come quella della Corsa dei Berberi, trasformata in una corsa podistica sulla distanza di un miglio, ovvero la distanza esatta che intercorre tra Piazza Venezia e Piazza del Popolo. Entusiasmo e partecipazione fin dalle ore 15,00, quando la partenza delle gare dedicate ai bambini delle varie scuole di atletica leggera della Capitale ha aperto ufficialmente questa seconda edizione del Miglio di Roma. 

Anche la gara delle Università ha destato curiosità e interesse: ben quattro atenei in gara e alla fine, come in occasione della prima edizione, è stata l’Università degli Studi di Roma Foro Italico a tagliare per prima il traguardo, davanti a Roma 3 al secondo posto, a seguire Tor Vergata e La Sapienza a chiudere la classifica. Stesso identico ordine d’arrivo dello scorso anno. Alle 17.30 è arrivato il clou di questa indimenticabile giornata di sport con le gare dei top atleti. Tra le donne ha trionfato l’azzurra Margherita Magnani, delle Fiamme Gialle, con il tempo di 4:38:21, seguita dall'atleta del Bahrein Dalila Cosa Abdulkadir, con il tempo  di 4:42:53; sul terzo gradino del podio la francese Mendes Woldu, che ha fermato il cronometro sul 4:44:25. Quasi una questione di famiglia la gara tra gli uomini, vinta dal norvegese Filip Ingebrigsten con il tempo di 3:59:15, davanti all’atleta dell’Aeronautica Militare Sheik Ali Mo Abdikadar con il tempo di 4:00:48 e Jakob Ingebrigsten, fratello del vincitore, con il tempo di 4:00:71. 

Queste le dichiarazioni dei vincitori. Margherita Magnani: «Tutto perfetto, è sembrato davvero di correre nella storia di Roma, con due ali di pubblico che fanno il tifo per te. Nemmeno al Miglio di New York, il più importante al mondo, ho trovato un pubblico cosi. Una vittoria che mi da buonissime sensazioni per il Golden Gala di giovedì».

Filip Ingebrigsten: «Un’esperienza fantastica. Roma è una città meravigliosa e questo del Miglio è il percorso perfetto, non solo tecnicamente ma anche per il pubblico che mi ha accompagnato alla vittoria. In vista del traguardo ho voluto ringraziarlo correndo gli ultimi 200 metri a braccia alzate e tributare a tutti il doveroso ringraziamento».

Tra i tanti partecipanti in gara, si è distinto il Console dell’Ecuador, Saul Andres Pacurucu, grande appassionato di running e affascinato dal progetto Miglio di Roma: «Qui di solito vengo a fare shopping, oggi invece ho deciso di festeggiare il mio compleanno correndo questa gara entusiasmante su un percorso così ricco di storia. Grazie per avermi dato questa opportunità».

Articoli correlati

Commenti