Semplicemente Running

Vedi Tutte
Semplicemente Running

Il “Cross della Vallagarina” attende atleti azzurri e africani

Il “Cross della Vallagarina”  attende atleti azzurri e africani

Domenica 21 gennaio va in scena una classica e storica campestre italiana. Crisi economica forse risolta da due sponsor, si va avanti con tanto entusiasmo

Sullo stesso argomento

 

giovedì 11 gennaio 2018 15:55

(Villa Lagarina) - Domenica 21 gennaio 2018 il “Cross Internazionale della Vallagarina” vivrà la sua edizione numero 41. Questo evento è diventato un appuntamento di prestigio nel panorama della corsa campestre non solo in Italia, ma anche in Europa, con un albo d’oro ricco dei nomi più prestigiosi della corsa prolungata.

Per quanto riguarda gli italiani basta ricordare i campioni olimpici Gabriella Dorio e Gelindo Bordin e i campioni del mondo Alberto Cova e Francesco Panetta. Altrettanto per quanto riguarda gli stranieri, con il pluricampione europeo Sergey Lebid e negli ultimi anni keniani ed etiopi medagliati a livello olimpico e mondiale. Basti ricordare che l’attuale campione mondiale dei 5000, l’etiope Muktar Edriss, ha fatto il suo debutto a livello internazionale proprio vincendo il Cross della Vallagarina.

In Italia soltanto le classiche “Cinque Mulini” e “Campaccio” precedono nel ranking della corsa campestre il “Cross della Vallagarina”, che la Quercia Trentingrana, società organizzatrice è riuscita a portare a livelli tecnici elevati. Negli ultimi anni la crisi economica, sia per quanto riguarda il pubblico che il privato, ha messo in serie difficoltà la sopravvivenza stessa dell’evento. Ma gli organizzatori hanno tenuto duro, spinti dalla convinzione che sarebbe un peccato fare morire un evento che ormai fa parte della tradizione non solo della Destra Adige, ma anche dello sport invernale in Trentino. Un segnale confortante viene dall’ingresso di due nuovi sponsor, la Cartiera Vallagarina e la Cassa Rurale Vallagarina.

Il programma dell’edizione numero 41 prevede gare per tutte le categorie. Inizio alle ore 11.00 con gli amatori-master, poi la successione di tutte le gare giovanili e quindi il gran finale alle 14.30 con la gara internazionale femminile e alle 15.00 quella maschile.

Come tradizione, alla vigilia della gara, sabato 20 gennaio ci sarà il convegno tecnico a Palazzo Libera di Villa Lagarina. Relatori il prof. Antonio La Torre, responsabile nazionale delle specialità di resistenza e il tecnico federale Claudio Pannozzo.

Articoli correlati

Commenti