Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Notizie in pillole

Vedi Tutte
Notizie in pillole

Basket Eurochallenge, Brindisi ko Ma può ancora qualificarsi

L'Enel crolla nel quarto finale ad Astana, ma salva la differenza canestri

 

mercoledì 11 febbraio 2015 02:50

ROMA – Il terzo ko di fila in Eurochallenge fa crollare Brindisi in coda al proprio girone, ma lascia ancora una chance alla squadra di Bucchi: l'Enel perde 83-75 ad Astana crollando nel quarto periodo (27-16 per i kazaki), ma i tiri liberi finali di Jacob Pullen (21 punti) consentono a Brindisi di salvare la differenza canestri. In questo modo l'Enel può ancora qualificarsi, pure dopo una sconfitta arrivata subendo Jerry Johnson (21 punti), J'Covan Brown (20) e Nik Caner-Medley (19 e 11 rimbalzi), mentre Brindisi, accanto a Pullen, ha 12 a testa dai due centri, Mays (foto) e Eric.

CLASSIFICA – Dopo quattro turni, nel girone I guidano i rumeni dell'Energia Targu-Jiu con 6 punti, poi Astana e Aalst 4, Brindisi 2. Ma vincendo le ultime due gare – magari ribaltando il -5 contro i belgi e il -2 dell'andata in Romania – l'Enel avrà virtualmente la certezza di accedere ai quarti di finale. Dove l'unica squadra già qualificata è il Trabzonspor: i turchi, con gli ex italiani come Dwight Hardy, Andrija Stipanovic più l'ultimo arrivato Kaloyan Ivanov, sono infatti gli unici imbattuti dopo quattro turni delle Last 16.

Per Approfondire