Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Eurocup

Vedi Tutte
Eurocup

Eurocup, Reggio Emilia fa il colpaccio a Kazan

Eurocup, Reggio Emilia fa il colpaccio a Kazan

Gli emiliani battono 71-69 l'Unics con una grande prova di James White (16 punti e 9 rimbalzi)

 

martedì 16 gennaio 2018 19:15

ROMA - Importante successo in Eurocup della Grissin Bon Reggio Emilia che batte 71-69 l'Unics Kazan e si porta momentaneamente in testa al gruppo H con due vittorie. A trascinare gli emiliani ad un vero e proprio colpaccio è stato James White che ha riscattato la prova opaca in campionato contro la Virtus Bologna, portando a casa 16 punti e 9 rimbalzi. Tra i biancorossi, oggi privi di Chris Wright che ne avrà per circa un mese, si sono messi in luce anche Amedeo Della Valle, che ha siglato 13 punti nonostante uno 0/5 da oltre l'arco, e Julian Wright che ha portato a casa lo stesso bottino di punti. 

LA GARA - L'avvio di gara è stato di marca Grissin Bon: i biancorossi, spinti dalle triple di Markoishvili, hanno infatti giocato un primo quarto ai limiti della perfezione concludendolo a +9 (21-12). Nel secondo spicchio del primo primo tempo però i padroni di casa hanno reagito e hanno ricucito lo strappo sospinti da Ndour, Colom e Smith, andando negli spogliatoi ad un solo punto di distanza da Reggio (37-36). In uscirta dagli spogliatoi l'Unics ha messo la freccia del sorpasso grazie alle bomba di Smith e ai canestri dell'ex Venezia Ejim, di Colom e Lockett (49-42). La Grissin Bon è però riuscita a non far scappare gli avversari aggrappandosi a Della Valle, autore di sei punti consecutivi. Il match è quindi proseguito sui binari dell'equilibrio fino all'ultimo quarto in cui Reynolds e Wright hanno spadroneggiato sotto le plance regalando a Reggio il +6 a meno di 3 minuti dall'ultima sirena. Vistosi con le spalle al muro l'Unics, ha reagito rientrando fino al *1 per merito di Ejim e Lasme (69-68). i liberi finali di White e Della valle hanno però salvato in extremis Reggio che si è definitivamente messa alle spalle gli avversari. 

Articoli correlati

Commenti