Eurolega

Vedi Tutte
Eurolega

Eurolega, Milano cerca il successo contro lo Zalgiris

Eurolega, Milano cerca il successo contro lo Zalgiris
© LaPresse

Alle 20.45, al Forum, i biancorossi proveranno a dimenticare la scoppola di Tel Aviv. Assenti Cinciarini e Jerrels

 

giovedì 9 novembre 2017 15:55

ROMA - Dopo aver sconfitto la Virtus Segafredo Bologna nel posticipo di domenica scorsa, l'Armani Exchange Milano torna in campo anche in Eurolega e lo fa ospitando al Forum lo Zalgiris Kaunas che è reduce da due sconfitte continentali rimediate contro CSKA Mosca e Real Madrid e desidera al più presto tornare al successo. La stessa Olimpia però vuole archiviare quanto prima la scoppola di Tel Aviv contro il Maccabi e inanellare il secondo successo in coppa per riprendere la corsa. Lo Zalgiris, che ha recuperato a pieno regime lo statunitense Dee Boost e che ha vinto entrambi gli scontri diretti lo scorso anno, non dovrebbe avere assenze dell'ultim'ora, mentre Milano - a meno di colpi di scena - non potrà fare affidamento su Andrea Cinciarini (messo ko da un problema al piede sinistro) e sul nuovo arrivato Curtis Jerrels (ancora indisponibile), ma recupererà Davide Pascolo e punterà molto su Mantas Kalnietis e Arturas Gudaitis, i grandi ex della serata.

DUREZZA - Due aspetti a cui i biancorossi dovranno prestare attenzione saranno la durezza e la fisicità dei lituani. A sottolinearlo per primo è stato coach Pianigiani che ha chiesto di conseguenza ai suoi giocatori di alzare l'asticella dell'intensità difensiva: «Lo Zalgiris è una squadra di grande durezza: questa è la prima caratteristica contro cui dovremo confrontarci ed essere pronti arispondere fin dalla palla a due. E’ una squadra di grande durezza difensiva perché ha identità e un sistema ben definito, ma anche offensiva perché attaccano l’area in maniera atipica rispetto a quello che fanno le altre squadre di EuroLeague. Lo Zalgiris riesce davvero a scavare l’area, a portarti dentro, prendere dei falli, aggredire il canestro, con grande esecuzione e forza mentale. Sarà una partita difficile: rispetto ad avversarie magari di maggiore talento lo Zalgiris ci pone problemi di accoppiamenti difensivi e di tenuta strutturale. Dovremo fare come nell’ultima di campionato cioè elevare il nostro livello difensivo, di durezza, di combattività, e allo stesso tempo riuscire in attacco ad avere fluidità e, giocando in casa, la capacità di segnare in contropiede per non trovarci tutte le volte davanti al loro muro difensivo. Vincere questa gara, al di là della classifica, sarebbe un messaggio importante sotto il profilo della forza mentale e dei passi in avanti che vogliamo continuare a muovere. Per questo faremo di tutto per dimostrarci pronti».

Articoli correlati

Commenti