Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Eurolega

Vedi Tutte
Eurolega

Eurolega, Milano ospita la capolista CSKA

Eurolega, Milano ospita la capolista CSKA
© EB via Getty Images

Alle 20.45 al Forum i biancorossi se la vedranno con la prima della classe reduce da due ko di fila

 

giovedì 11 gennaio 2018 16:37

ROMA - Archiviato un turno di campionato positivo in cui ha riconquistato la vetta, l'Armani Exchange Milano si rituffa in Eurolega dove questa sera, alle 20.45, affronterà tra le mura amiche del Forum di Assago la corazzata CSKA Mosca. Non certo il cliente più semplice per invertire un trend negativo di sette sconfitte nelle ultime otto partite disputate lontano dai confini della Sere A. A dire il vero però, nonostante il primo posto in coabitazione con l'Olympiacos, anche il CSKA sta attraversando un periodo non semplicissimo visto che in Eurolega è reduce da due ko di fila e in VTB è stato sconfitto dal Lokomotiv Kuban che ieri in Eurocup ha vinto in scioltezza contro Trento. Il computo degli scontri diretti sorride alla corazzata russa che ha vinto sei delle nove sfide giocate in Euroleague contro Milano che in casa contro i rossoblu non trionfa dal 2010. Pe quanto riguarda la situazione infortunati, il CSKA è riuscito a recuperare il pivot ex Veroli Kyle Hines mentre Milano, a meno di sorprese, dovrebbe riabbracciare Arturas Gudaitis e lasciare ai box Jefferson, Abass e Marco Cusin. 

SACRIFICIO E CORAGGIO - Sacrificio e coraggio sono ciò che ha chiesto alla squadra coach Simone Pianigiani che ha voluto sottolineare la pericolosità e la duttilità dei russi di cui non si fida, visti il talento e la qualità presenti nel roster a disposizione di Itoudis, nonostante i recenti passi falsi in coppa e VTB: «Il CSKA è la miglior squadra di EuroLeague, come talento complessivo e varietà di opzioni. Ha il miglior attacco, 88 punti di media, è prima nel tiro da tre ed è perfettamente a suo agio in questa competizione. Alla sua efficacia offensiva abbina energia difensiva e, grazie a due elementi come Kyle Hines e Othello Hunter, la possibilità di cambiare su tutti i blocchi mantenendo sugli esterni la taglia fisica di lunghi che finiscono per soffocarti. Per loro ogni partita è una gara di playoffs, è nel DNA, inoltre vengono da due sconfitte, una in EuroLeague a Barcellona, molto pesante, e un’altra nella VTB contro la Lokomotiv Kuban. E’ un fatto molto raro per loro, non succede quasi mai, il che significa che saranno più cattivi, determinati del solito e desiderosi di mandare un messaggio. All'andata, riuscimmo ad essere molto efficaci offensivamente ma devo dire che adesso loro sono più solidi. Sappiamo che come al Pireo affrontiamo i migliori, sappiamo che ad Atene siamo stati bravi a non mollare e cercare di rimontare fino all’ultimo, sappiamo anche di aver recuperato una pedina importante come Bertans e che speriamo di poter dire lo stesso di Gudaitis. In sostanza dovremo ottenere risorse da tutti, come abbiamo fatto nelle ultime gare di campionato, perché per restare attaccati al CSKA sarà indispensabile avere tanto da tutti, in ogni area del campo. Serviranno sacrificio e coraggio per restare incollati a loro fino alla fine e regalare al nostro pubblico una partita di sostanza. Giocare con coraggio e sacrificio sarebbe anche il modo migliore di prepararsi al programma che ci aspetta, dalla gara di campionato con Venezia al doppio turno successivo di EuroLeague».

Articoli correlati

Commenti