Nazionali basket

Vedi Tutte
Nazionali basket

Eurobasket 2017, bene Russia e Croazia. Colpo dell'Ungheria

Eurobasket 2017, bene Russia e Croazia. Colpo dell'Ungheria
© EPA

Hanga e Porzingis grandi protagonisti con Ungheria e Lettonia. Croazia e Russia ancora a punteggio pieno

 

lunedì 4 settembre 2017 21:05

ROMA - In attesa del ritorno in campo dell'Italia fissato per domani alle 17.30 quando gli azzurri affronteranno la Germani di Schröder, sono ben sei le gare che si giocano nella quinta giornata di Eurobasket 2017: nel gruppo C continua la cavalcata della Croazia che come un rullo compressore batte anche il Montenegro 76-72 centrando il suo terzo successo. Gli uomini di Aza Petrovic - guidati da un Bogdanovic sempre devastante (23 punti e 6 rimbalzi) - giocano un grande primo tempo chiudendolo in vantaggio di 12 lunghezze (43-31) e poi si limitano a gestire il tesoretto accumulato contenendo, pur con qualche brivido finale (Ivanovic manca la parità), il rientro dei montenegrini a cui non bastano i 17 punti e 11 rimbalzi di Dubljevic. Sempre nel girone C pesantissimo anche il successo dell'Ungheria che supera 85-73 la Repubblica Ceca grazie ad uno strepitoso Adam Hanga (31 punti, 8 rimbalzi e 8 assist per un complessivo 34 di valutazione) e conserva la momentanea e preziosossima quarta piazza. Nel Gruppo D invece prosegue il cammino in vetta della Russia che centra il tris di vittorie in altrettante gare sconfiggendo 76-67 il Belgio trascinata da un Aleksei Shved sempre più protagonista in questi Europei e capace di chiudere la gara con all'attivo 20 punti, 6 rimbalzi e 6 assist. Subito dietro alla Russia resiste la sorprendente Lettonia che porta a casa anche lo scalpo della Gran Bretagna, uscita battuta 97-92 dalla City Arena di Istanbul: ancora una volta a vestire i panni del mattatore nelle file dei lettoni è il prodigioso Kristaps Porzings, capace di portare a casa ben 28 punti a cui ha aggiunto anche 8 rimbalzi.  

SPAGNA A VALANGA. TURCHIA KO - In serata tutto fin troppo facile per la Spagna che travolge la Romania 91-50 trovando nel giovane Juancho Hernangomez la sua punta di dimanate: il lungo nativo di Madrid chiude infatti la sua gara con una sontuosa doppia doppia (18 punti e 12 rimbalzi). Il match di cartello della giornata se lo aggiudica invece la Serbia di Stevan Jovic (15 punti, 9 rimbalzi e 4 assist) e Bogdan Bogdanovic (17 punti) che batte la Turchia 80-74 tirando con il 49.2% dal campo e dominando sotto le plance (40-27 il computo dei rimbalzi)

.

Articoli correlati

Commenti