Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

NBA

Vedi Tutte
NBA

Fontecchio, niente draft Gallinari allenato da Malone

Fontecchio, niente draft Gallinari allenato da Malone

Il miglior Under 22 della Serie A rinuncia ad entrare nelle scelte. Denver sceglie l'ex Sacramento Kings per il ruolo di capo allenatore. Scambio Clippers-Charlotte: Stephenson a Los Angeles in cambio di Barnes e Hawes

 

martedì 16 giugno 2015 03:54

NEW YORK – Simone Fontecchio non entrerà nel draft NBA 2015: il 19enne virtussino, miglior Under 22 della stagione di Serie A, ha deciso di ritirare la candidatura proprio allo scadere dei termini per rinunciare. Una scelta sofferta, visto che dopo l'ottimo provino a Boston, i Celtics sembravano interessati a sceglierlo a metà del secondo giro. In questo modo Fontecchio potrà ripresentarsi fra un anno oppure andrà nel draft in modo “naturale” nel 2017. Proprio come oggi accade ai classe '93, come Awudu Abass: il canturino ha convinto all'Eurocamp di Treviso, e non è da escludere una sua chiamata al secondo giro.

GALLO – Per Danilo Gallinari e Denver, è noto il nome del nuovo capo allenatore: si tratta di Mike Malone, 43 anni, che ha diretto Sacramento per una stagione e mezza. Malone, che aveva lavorato con Marco Belinelli (in modo particolare sul suo tiro) a New Orleans, ha vinto il ballottaggio con Melvin Hunt, che aveva chiuso la stagione da capo allenatore ad interim dei Nuggets, dopo l'addio di Brian Shaw.

SCAMBIO – Nel frattempo i Los Angeles Clippers tentano di migliorare la squadra che ha sfiorato la finale ad ovest. I californiani scommettono sul talento del controverso Lance Stephenson: la guardia arriva da Charlotte, dove vanno l'ala Matt Barnes (utile in difesa ma con un carattere che spesso è andato a scontrarsi con quello di Doc Rivers) e il centro Spencer Hawes, finito in fondo alla panchina nei playoff.

Per Approfondire

Commenti