Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

NBA

Vedi Tutte
NBA

Wiggins travolge Cleveland, Curry regola Denver

Wiggins travolge Cleveland, Curry regola Denver
© AP

Cavaliers anche a -41 contro Minnesota, altro successo interno per Golden State con 32 punti di Steph.

 

martedì 9 gennaio 2018 10:26

ROMA - Nella notte NBA Houston passa allo United Center 107-116. Decisivo l'allungo nel terzo quarto con Chris Paul e Eric Gordon grandi protagonisti, entrambi con 24 e 9 assist. I Rockets ne mandano altri quattro in doppia cifra (Capela 15+16), Chicago prova a rispondere con Portis (22) ma non basta. Sesta sconfitta nelle ultime dieci per i Cavs, che cedono a Minneapolis 127-99 dopo essere andati sotto 32-18 già nel primo quarto ed essere sprofondati a -41 punti nel terzo periodo. Si salvano solo Green (22) e Korver (19), Thomas espulso nel terzo periodo. Per i Twolves Wiggins (25), Butler (21+8+9 assist) e Towns (19+12) fanno la differenza.

 

WARRIORS OK - La striscia positiva di Golden State si allunga a cinque dopo il successo su Denver 124-114. Nel terzo periodo Curry (32+9 assist) e Thompson (19) alzano la voce e prendono il largo, bene anche Green (23+10 assist). I Nuggets hanno la prima tripla doppia di Jokic (22+12 rimbalzi e 11 assist) ma non possono fare nulla contro questi Warriors. Non si ferma Toronto, alla quinta vittoria consecutiva (113-114 sui Nets). Al Barclays Center serve un supplementare, risolto da DeRozan (35+6 assist, 14/30 dal campo) con una tripla a 26" dalla fine. I Raptors rimontano 10 punti a 4' dalla fine nel quarto periodo e la portano a casa nonostante Dinwiddie (31+8 assist) e Crabbe (20+7). Per i Nets secondo ko di fila. Gli Spurs passano a Sacramento (100-107) rimontando 13 punti nel terzo periodo grazie alle due triple consecutive di Bertans (28, 6/9 dall’arco) e all'ottima prova di Aldridge (31+12). I Kings replicano con Cauley-Stein (22+9), Bogdanovic (16) e Temple (16). La tripla di C.J Williams consegna la vittoria ai Clippers contro Atlanta (quarta sconfitta consecutiva) nonostante le assenze di Griffin, Beverley, Gallinari, Teodosic e Rivers. Bene Lou Williams (34) e Jordan (25+18), Belinelli chiude la gara con 10 punti e 1/10 dal campo. L'Azzurro potrebbe presto cambiare aria.

Articoli correlati

Commenti