NBA

Vedi Tutte
NBA

NBA, vincono Warriors e Celtics. Crisi di Atlanta. Male i Thunder

NBA, vincono Warriors e Celtics. Crisi di Atlanta. Male i Thunder
© USA TODAY Sports

I campioni in carica surclassano 119-104 i Kings mentre Boston batte 119-110 gli Hawks d Belinelli. Terzo ko di fila per i Thunder. Bene Lakers e Raptors

 

sabato 3 febbraio 2018 10:06

ROMA - La fragorosa caduta contro gli Utah Jazz è oramai un lontano ricordo nelle menti dei giocatori dei Golden State Warriors che questa notte hanno portato a casa il derby californiano con i Sacramento Kings, battendoli con un perentorio 119-104. A trascinare i gialloblu al successo ci hanno pensato uno strepitoso Kevin Durant (33 punti) e gli Splash Brothers Curry e Thompson (43 punti complessivi) che hanno contribuito in maniera determinante alla straordinaria prova corale dei campioni in carica che hanno tirato con il 55% dal campo. Non hanno mancato l'appuntamento con la vittoria anche i Boston Celtics che hanno mandato al tappeto gli Atlanta Hawks (119-100) di Marco Belinelli (15 punti in 21 minuti) mettendo il turbo nel terzo quarto con un parziale di 41-20. Determinanti ai fini del successo dei biancoverdi sono state le prove di Terry Rozier (31 punti con 6/8 da tre) e quella del giovanissimo Jayson Tatum, arrivato a quota 27 punti. Non perdono terreno rispetto alla capolista dell'Est, però, i Toronto Raptors che hanno spazzato via i Portland Trial Blazers con un perentorio 130-105 ispirato dalle prove di DeRozan (35 punti) e Valanciunas (18 punti). 

THUNDER KO. VINCONO I LAKERS - Faticano invece a ritrovare la via del successo gli Oklahoma City che in casa hanno rimediato il terzo ko di fila perdendo 114-110 contro i Pelicans del solito, devastante Anthony Davis (43 punti e 10 rimbalzi), questa notte ben assistito da Moore (26 punti). Il sorriso è tornato dopo due ko in casa dei Los Angeles Lakers che hanno sbancato al fotofinish Brooklyn, suerando 102-99 i Nets. Sugli scudi, tra i gialloviola, Julius Randle (19 punti e 12 rimbalzi), Brook Lopez (19 punti) e Brandon Ingram (16 punti e 10 rimbalzi). Con un layup di Antetokounmpo quasi allo scadere i Milwaukee Bucks hanno invece sconfitto 92-90 i New York Knicks e hanno riabbracciato nel migliore dei modi Jabari Parkerdopo quasi un anno trascorso lontano dai parquet. Infine sono arrivati anche i successi di Hornets (113-126 contro i Pacers), Philadelphia 76ers (103-97 gli Heat) e quello degli Utah Jazz che hanno surclassato 129-97 i Suns. 

Articoli correlati

Commenti