Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Durant gela i Pelicans, Paul doma Utah
© EPA
NBA
0

Durant gela i Pelicans, Paul doma Utah

Golden State e Houston vincono in trasferta, si portano sul 3-1 e sono sempre più vicini alla finale della Western Conference.

ROMA - Nella notte NBA Golden State e Houston vincono in trasferta, si portano sul 3-1 e si avvicinano decisamente alla finale di Western Conference. I Warriors passano a New Orleans 92-118 chiudendo il conto già nel primo quarto (22-37) e grazie a una partenza eccezionale. I Pelicans provano a reagire prima dell’intervallo lungo ma nel terzo periodo Golden State allunga nuovamente (33-19) rendendo senza senso gli ultimi minuti. La squadra di Steve Kerr reagisce nel migliore dei modi al ko di gara3, il migliore è Kevin Durant (38 punti e 15/27 dal campo, 9 rimbalzi), con lui in doppia cifra anche Curry (23 punti e 4/9 dall’arco) e Thompson (13 punti e 7 rimbalzi). New Orleans si affida a Davis (26 punti, 12 rimbalzi) e Holiday (19) ma non basta. La serie si sposta nuovamente in California per gara5.

 

ROCKETS OK - Vince anche Houston, che passa a Salt Lake City (87-100) per la seconda volta in 48 ore. I Rockets prendono il controllo della partita già in avvio e poi subiscono la reazione dei Jazz che si riportano sulla’85-80. Nel finale la vincono Ariza e Chris Paul (27 punti, 12 rimbalzi, 6 assist e 12/23 dal campo), nella serata in cui Harden litiga un po’ col canestro (24 punti con 8/22 al tiro e 1/7 dall’arco) ci pensano Capela (12 punti e 15 rimbalzi) e Tucker (11+7). Utah tira male dall’arco (7/29) e prova a rispondere con Mitchell (25, 8/24 dal campo) e con la doppia doppia di Gobert (11 punti, 10 rimbalzi) ma senza Rubio manca qualcosa e ora Houston la può chiudere in casa.

Vedi tutte le news di NBA

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti