Calcio

Vedi Tutte
Calcio

Mancini: «Vazquez era da rosso»

Mancini: «Vazquez era da rosso»
© ANSA

Il tecnico nerazzurro in conferenza stampa arrabbiato "per le due simulazioni" del trequartista azzurro. "Sorrentino ha fatto grandi parate e nella ripresa siamo andati bene. Icardi? Un periodo così può capitare...".

 Andrea Ramazzotti

domenica 25 ottobre 2015 01:24

INVIATO A PALERMO - In conferenza stampa Roberto Mancini non ha nascosto la sua rabbia per il risultato, per la prestazione della squadra, ma soprattutto per la direzione di gara di Doveri che, a suo avviso, non ha espulso Vazquez, autore secondo il tecnico di due simulazioni.

Mancini, come giudica la prova di Guarin da esterno destro di centrocampo?
Guarin non è un esterno di centrocampo e non lo è neppure Brozovic, ma loro due sono gli unici due che possono ricoprire quel ruolo finché Biabiany non sarà al top.

Come giudica il comportamento di Vazquez nell'azione che ha portato al secondo giallo di Murillo?
Ha simulato in quell’occasione e anche nel primo tempo in un’azione simile di Kondogbia. Purtroppo però non si può far niente e il secondo giallo a Murillo ha condizionato il nostro ultimo quarto d'ora di gara. Nonostante questo però sono contento della nostra prestazione in 10 uomini, ma le sue simulazioni di Vazquez ci sono costate care.

Ha la sensazione che l’Inter abbia giocato per vincere in 10 e non lo abbia fatto in undici?
Nel primo tempo siamo stati troppo lunghi e abbiamo concesso dei contropiedi. Con Biabiany nella ripresa è cambiato tutto e siamo andati meglio.

Quanto pesa a livello mentale l'assenza della vittoria ormai da 4 gare?
Proviamo sempre a vincere e siamo dispiaciuti. Sorrentino è stato il loro migliore giocatore e adesso speriamo di ripartire da Bologna e di vincere lì.

E’ possibile che a Bologna Icardi, deludente anche stavolta, stia fuori?
Può esistere perché nessuno è insostituibile. Lui rimane il nostro centravanti titolare e come tutti gli attaccanti può vivere questi momenti. Deve solo stare tranquillo e lavorare per la squadra. Detto questo, abbiamo bisogno dei suoi gol e dei gol delle altre punte.

Come giudica i movimenti degli attaccanti stasera?
Si sono mossi male nella prima mezz'ora ed erano isolati, inutili fase difesiva. Quando Jovetic si è abbassato fra le linee la squadra è andata meglio.

Come giudica la prova di Kondogbia?
E’ andato meglio delle altre volte, è stato sostituito solo perché era stato ammonito. Avrei voluto sostituire anche Murillo.

Perché ha fatto giocare Nagatomo?
L'ho visto bene perché è sempre pronto e ha giocato perché è uno dei 25 giocatori della nostra rosa (ride, ndr). Ha fatto una buona gara e alla fine era stanco perché non aveva i novanta minuti nelle gambe.

Per Approfondire

Commenti