Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Calcio

Vedi Tutte
Calcio

Qatar 2022, che spettacolo i nuovi stadi

Qatar 2022, che spettacolo i nuovi stadi

Nonostante manchino ancora 6 anni al calcio d'inizio della prima Coppa del Mondo negli Emirati, i lavori procedono spediti. Il primo impianto sarà completato entro aprile 2017. Ecco gli 8 "gioielli" in fase di costruzione.

Sullo stesso argomento

 Andrea Ramazzotti

sabato 26 novembre 2016 15:31

MILANO - Il conto alla rovescia continua e i lavori non si fermano. Anzi, se possibile, procedono ancora più velocemente. Il Mondiale del 2022 in Qatar inizierà il 21 novembre ovvero tra poco meno di 6 anni e 8 degli stadi che ospiteranno le partite della prima Coppa del Mondo che verrà giocata negli Emirati hanno già lavori ben avviati. I loro progetti sono stati disegnati sia da alcuni dei più famosi architetti al mondo sia dai più noti architetti del Qatar che lavorano per l’Arab Engineering Bureau. Ogni impianto sarà diverso dall’altro a livello di forma e dimensioni, rifletterà un differente aspetto della cultura del Qatar, ma tutti avranno delle tre priorità: l’accessibilità e il comfort, la sostenibilità e l’utilizzo negli anni successivi al Mondiale. Eccoli gli 8 stadi del Mondiale del 2022.

Khalifa International Stadium - E’ lo storico impianto del Qatar e sarà anche il primo ad essere completo, nei primi 4 mesi del 2017. I lavori stanno andando avanti rapidamente e all’esterno schermi a Led luminosi annunciano l’inaugurazione il prossimo anno. Nelle prossime settimane saranno completati i lavori al tetto e a quel punto l’opera sarà completa. Dovrebbe ospitare uno dei quarti di finale del Mondiale del 2022.

Al Bayt Stadium–Al Khor City - Avrà 60.000 posti e sarà la futura casa dell’Al Khor Sports Club oltre a ospitare una delle due semifinali nel 2022. Il design dello stadio ricorda quello di una tenda beduina che in Qatar è un simbolo di ospitalità. Al momento sono già stati installati elementi della struttura principale come i tunnel d’accesso al campo dagli spogliatoi. Al Bayt Stadium–Al Khor City avrà un tetto che si potrà aprire e chiudere in 20 minuti per giocare in condizioni climatiche ideali. 

Qatar Foundation Stadium - Lo stadio sarà situato nella Doha’s Education City e il suo completamento è previsto per la fine del 2019. Dovrebbe ospitare uno dei quarti di finale. In questi mesi sono stati completati i lavori di scavo (650.000 metri cubi di materiali) ed entro la fine di dicembre saranno completati i lavori sul sito, sulle fondamenta e sulle sovrastrutture.

Al Wakrah Stadium - La sua capienza sarà di 40.000 posti e ospiterà anche un quarto di finale. I lavori alle fondamenta procedono bene e l’impianto, disegnato dal defunto Zaha Hadid, è ispirato a una classica barca usata in città dove la pesca viene praticata come Al Wakrah. Tre gru sono state montate nel sito (ne mancano altre 3, tutte da 60 tonnellate) e le sovrastrutture saranno montate prima della fine dell’anno.

Al Rayyan Stadium - Anche questo stadio ospiterà uno dei quarti di finale e sarà la casa dei campioni in carica della Qatar Stars League, Al Rayyan Club. Situato a pochi passi dalla stazione della metro e vicino al nuovo Mall of Qatar, quando sarà completato diventerà un punto di riferimento sportivo per tutta l’area. Avrà una capienza di 40.000 posti e sarà ispirato alla cultura e alla tradizione qatariana. Per la costruzione saranno utilizzati oltre 100.000 metri cubi di calcestruzzo e 6.7000 tonnellate di acciaio.

Lusail Stadium - Sarà l’impianto dove sarà celebrata la cerimonia d’apertura e dove sarà giocata la finale. Avrà 80.000 posti e i lavori stanno procedendo bene. E’ vicino a Lusail City e dovrebbe essere completato entro la fine del 2020. Il progetto sta andando avanti ed è stato adattato all’area dove lo stadio sorgerà, a 12 chilometri a nord della Doha West Bay.

Ras Abu Aboud Stadium - L’area dove sorgerà questo stadio (la Ras Abu Aboud area di Doha) è stata annunciata il 2 dicembre 2015, in occasione del quinto anniversario dell’assegnazione dei Mondiali in Qatar. Avrà 40.000 posti a sedere e sarà un modello per come verrà integrato nell’area dove sorgerà. I primi lavori sono iniziati.

Al Thumama Stadium - L’Arab Engineering Bureau (AEB), la più vecchia azienda di architetti e ingegneri del Qatar, era stata incaricata della progettazione dell’ottavo stadio che sorgerà in Al Thumama. Anche in questo caso i primi lavori, quelli precedenti ai lavori strutturali, sono iniziati. L’impianto avrà una capienza di 40.000 posti che poi sarà ridotta a 20.000.

Articoli correlati

Commenti