Calcio

Vedi Tutte
Calcio

La vita come un calcio di rigore in "Licenziato al volo" dei Blak Vomit

La vita come un calcio di rigore in "Licenziato al volo" dei Blak Vomit

Nell'ultimo singolo della band punk, la giocatrice Marta Fabris è la protagonista del videoclip. Tensione e paura, la voglia di vincere e il terrore di perdere. Le stesse emozioni e sensazioni che si provano tutti i giorni

 

lunedì 6 febbraio 2017 18:26

ROMA - Nino non aver paura di tirare un calcio di rigore" cantava De Gregori. Loro invece sono i Blak Vomit, un gruppo punk che di paura non ne hanno proprio. Ma non tirano neanche i rigori, per quelli ci pensa Marta Fabris. Giocatrice delle Dreamers e protagonista del loro ultimo videoclip. La canzone si chiama "Licenziato al volo" e nel video Fabris è sia portiere sia tiratrice del rigore. Una metafora della vita, vista da due mondi diversi. La paura di perdere e il bisogno di vincere, quel rigore come un'opportunità da cogliere, mix tra concentrazione e tensione mentre ci si prepara a tirare. Emozioni e sensazioni, che i Blak Vomit vogliono trasmettere con il loro nuovo singolo. Perché la vita, è come un calcio di rigore.

Articoli correlati

Commenti