Corriere dello Sport

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Calcio

Vedi Tutte
Calcio

Baggio, compleanno tra Norcia e Amatrice per i 50 anni: «Per capire bisogna esserci»

Baggio, compleanno tra Norcia e Amatrice per i 50 anni: «Per capire bisogna esserci»
© ANSA

L'ex numero 10 della Nazionale ha festeggiato i suoi "primi" 50 anni insieme alle persone colpite dal terremoto: «Molto emozionante»

Sullo stesso argomento

 

sabato 18 febbraio 2017 09:59

ROMA - Un compleanno speciale per Roberto Baggio e un luogo speciale dove festeggiarlo. L'ex numero 10 della Nazionale compie oggi i suoi "primi" 50 anni, e ha deciso di passare il giorno del suo compleanno tra Norcia e Amatrice, insieme alle persone colpite dal terremoto. #Baggio50: fai i tuoi auguri!

PAESE DISTRUTTO - Il comune di Amatrice è andato completamente distrutto in seguito al sisma. Il centro del paese in provincia di Rieti resta ancora irriconoscibile dopo il terremoto di magnitudo 6.0 che lo ha colpito nella notte tra il 23 e il 24 agosto 2016. 

TRA LA GENTE - Una scelta simbolica per l'ex calciatore, che ha voluto così celebrare tra la gente un momento importante della sua vita. "L'affetto della gente dopo 13 anni dal mio ritiro mi sorprende sempre -ha detto in occasione dello speciale realizzato da Premium Sport- La mia filosofia di vita si basa sulla ricerca della felicità. Bisogna ricercare la felicità tutti giorni, dobbiamo trovarla dentro noi stessi e poi, se ne vale la pena, donarla anche agli altri".

EMOZIONE - "E' molto emozionante, la televisione non rende reale la situazione perciò sono venuto per rendermi conto di persona". E' quanto ha detto l'ex campione di calcio Roberto Baggio lasciando l'ufficio del sindaco di Amatrice, Sergio Pirozzi, nel corso della sua visita a sorpresa nel comune reatino colpito dal sisma. "Con Pirozzi - ha aggiunto Baggio - resteremo in contatto e cercheremo di fare qualcosa di concreto".

 

TRAGUARDO - Poi il pranzo nella struttura della Protezione civile insieme a molti cittadini e ai volontari dove si festeggiava il Carnevale. L'incontro poi con i più giovani, i ragazzi di Amatrice che hanno fatto festa insieme al grande campione. Il giorno speciale si è conclusa a Norcia, dove Baggio in serata ha spento le candeline. Dal comune umbro, che mostra i segni della devastazione del sisma, è stata organizzata una cerimonia con tanto di torta proprio per festeggiare Roberto Baggio. "E' un bel traguardo - sorride - bisogna sempre avere lo spirito per andare avanti, che la vita impone sempre sfide per tutti". "La mia speranza è che i giovani possano cogliere questa sfida per creare qualcosa di positivo nella loro vita - ha aggiunto - tutti affrontano difficoltà e problemi. Io credo che la differenza la faccia l'atteggiamento nell'affrontarli. Se ti lasci andare perdi un'occasione. La gente qui è ammirevole, umile e vive per le cose semplici".

Baggio dormirà a Norcia, in un camper noleggiato per l'occasione. Domattina si fermerà ancora per dare il calcio d'inizio in una partita amichevole tra giovani del posto, per poi visitare il centro di Norcia ferito dal terremoto.

Articoli correlati

Commenti